--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Pnrr Italia, l'ok entro 24 ore. Parte l'iter di approvazione - L'ipotesi: 'Stop mascherine all'aperto' Oggi il tema al vaglio del Cts- Italia batte Galles 1-0: Azzurri a punteggio pieno- Da domani l'Italia bianca, gialla solo la Valle d'Aosta- Un morto sul lago di Garda, una ragazza è dispersa- 'L'Italia non si è mai sottratta al salvataggio dei profughi'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

giovedì 27 maggio 2021

L'ISTITUTO AGRARIO “A. SERPIERI” RICEVE LA MENZIONE DI “SCUOLA INCLUSIVA” PARTECIPANDO A SPECIAL OLIMPICS SMART SCHOOL GAMES 2021

AVEZZANO - "Oggi più che mai è importante che la scuola, agenzia formativa fondamentale dove si sviluppano le competenze di  socialità dei giovani, consenta a tutti gli alunni, con e senza disabilità, di essere agenti di cambiamento rispetto all'inclusione.“Abbiamo sentito la necessità di coinvolgere la comunità educante in un percorso finalizzato a rendere il contesto scolastico sempre più inclusivo” spiega la Dirigente scolastica Cristina Di Sabatino “per questo, oltre ai tanti progetti che già si realizzano al Serpieri per favorire l'integrazione degli alunni con disabilità, abbiamo aderito a Special Olimpics e partecipato agli Smart School Games 2021 con una squadra formata da alcuni nostri alunni con bisogni speciali e dai loro compagni tutor. Sperimentare insieme successi e sconfitte in campo è un'esperienza di vita sportiva che si riflette nella vita sociale, ed è determinante anche il messaggio che, attraverso lo sport, viene trasmesso all'esterno della scuola”.La referente inclusione del Serpieri, prof.ssa Emiliana Di Felice, aggiunge che “attraverso la pratica sportiva gli studenti, con e senza disabilità, hanno la possibilità di condividere
delle esperienze come “compagni di squadra” sviluppando un senso di solidarietà e condivisione che si estende, poi, anche fuori dal campo”.
Il progetto, come premessa, ha visto la formazione di un team di docenti preparati per sistematizzare e proseguire nel tempo le attività di Special Olimpics. Del gruppo fa parte anche la prof.ssa di Scienze motorie Paola Venditti che spiega come “attraverso lo sport le persone con disabilità intellettiva possono far emergere i propri punti di forza diventando e sentendosi atleti, protagonisti, insieme ai loro compagni, di gare che consentono loro di dare il meglio di sè”.
Le attività proseguiranno sia durante l'estate, poiché è in programma l'organizzazione di un campo estivo, sia durante il prossimo anno scolastico".


Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :