--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Violenza donne e pandemia, +79,5% di chiamate al 1522- Ieri meno di cento vittime. Attesa per la cabina di regia- Covid: 5.753 casi, 93 vittime E' il dato più basso da 7 mesi- In discoteca con green pass: I gestori: 'Vaccinare da noi'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

lunedì 26 aprile 2021

RADDOPPIO AVEZZANO-SORA, LIRIS: “PASSO AVANTI IMPORTANTE, L’OPERA CAMBIERÀ L’ ABRUZZO INTERNO”

L’AQUILA - “Lo studio di fattibilità tecnico-economica realizzato dall’Anas per il raddoppio della strada statale 690 che collega Avezzano a Sora è un passo avanti decisivo in termini programmatici per arrivare alla piena realizzazione di un’opera destinata a cambiare il volto dell’Abruzzo interno”. Lo dice l’assessore regionale alle Aree interne, Guido Liris, che ha partecipato all’incontro con i vertici di Anas e i sindaci sull’importante progetto. “Grazie alla sensibilità del presidente Marco Marsilio e dell’intera giunta - dice Liris - si è arrivati al culmine di un percorso di confronto fondamentale nel quale ho avuto la fortuna di interfacciarmi con le realtà locali e di capire quanto può essere nodale e strategico questo intervento.

Tutto è nato dalla necessità di mettere in sicurezza un’arteria che nel corso del tempo ha fatto davvero troppe vittime, segnando in maniera indelebile l’intera comunità. Insieme ai sindaci, da quello di Capistrello Francesco Ciciotti a tutti quelli della Valle Roveto della Marsica, ma soprattutto grazie alla sensibilità di Marsilio, si è arrivati a mettere a terra un programma concreto che dà un orizzonte preciso all’opera.
Questo lavoro proseguirà nel corso del tempo affinché arrivi a compimento un collegamento che migliorerà i tempi e la qualità degli spostamenti, ma soprattutto risolverà il problema della sicurezza e renderà l’Abruzzo interno ancora più attrattivo sia in termini turistici che economici, collegando la nostra realtà con quella della Campania e del basso Lazio e da lì con tutto il Sud-Italia. Sono ottimista e molto fiducioso”.



Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :