--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Arriva il 'green pass', resta il coprifuoco dalle 22- Via libera al vaccino di J&J 'I benefici superano i rischi'- Bufera sul video di Grillo. Bongiorno: 'Prova a carico' La mamma difende il figlio- Il governo vara le riaperture: Salvini: 'Coprifuoco alle 23'- Bufera sulla Superlega, vertice dei club di Serie A-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 23 marzo 2021

"REVISIONE MONTE ORE SPECIALISTA ODONTOIATRA CASA RECLUSIONE DI SULMONA"

SULMONA - "Giungono a codesta O.S. voci circa un'insufficiente quantità di ore contrattualizzate con la specialista di cui all'oggetto ed identificata nella persona della Dr.ssa Monica Periccioli.Nonostante il suo profilo professionale sia estremamente determinante alla salvaguardia del diritto alla salute e considerato soprattutto il numero e la tipologia di detenuti presenti nella Casa di Reclusione di Sulmona, di gran lunga il più alto a livello regionale, le ore attualmente a lei assegnate sono solamente 8 settimanali.Segnaliamo a tal proposito che tale modesta previsione di impegno lavorativo sia del tutto insufficiente per effettuare le prestazioni di cui i detenuti ristretti presso la Casa Reclusione di Sulmona hanno bisogno. In soccorso di tale affermazione giungono voci che presso l'istituto dell'Aquila, pur in presenza della metà circa dei detenuti ivi ristretti, il numero di ore attribuite al pari specialista risultano paradossalmente, seppur in linea con quelle necessarie, superiore di un terzo.Le SS.LL. converranno con lo scrivente che striderebbe e non poco, qualora il raffronto con la C.C. dell'Aquila venisse confermato, il fatto che a un istituto di pena di 200 detenuti come quello dell'Aquila venga riservato un numero di ore pari a 12 settimanali mentre in quello di Sulmona al cui interno sono mediamente ristretti 400 detenuti di ore attribuite per le medesime mansioni risultano come scritto solo 8. Eppure entrambe le categorie di detenuti presenti nei due istituti presentano tutti fine pena lunghi.Non a caso sembrerebbe che proprio presso la Casa di Reclusione di Sulmona si comincino a verificare, complice inevitabilmente le nuove e più stringenti regole anti COVID 19, ritardi nell'effettuazione delle prestazioni che potrebbero negativamente riverberarsi sulla condizione generale della gestione dei detenuti e quindi sugli equilibri rientranti nella peculiarità di tali aree sociali, ovvero dei lavoratori. Per tale motivo la professionista di cui sopra sembrerebbe abbia chiesto più volte un'integrazione di n.4 ore settimanali ma che, al momento, non risultano essere state mai attribuite.Premesso quanto sopra si chiede di rivedere il monte ore assegnato aumentando in maniera proporzionale il numero di ore alla Dr.ssa Monica Periccioli.Al Segretario Provinciale UIL FPL la presente è inviata per quanto di sua competenza.Sicuro di un positivo riscontro l'occasione è gradita per inviare distinti saluti ed anticipati ringraziamenti".

Il componente della Segreteria Confederale UIL CST Adriatica Gran Sasso

Mauro Nardella

  All’Assessore alla Sanità Regione Abruzzo

On.le Nicoletta Verì


Al Direttore Generale ASL1 L’Aquila-Avezzano-Sulmona

Dr. Roberto Testa


Al Responsabile UOSD Medicina Penitenziaria

Dr. Fausto Frabotta


Al Segretario Provinciale UIL FPL

Dr. Antonio Ginnetti


E, p.c.


Al Sig. Direttore Casa Reclusione Sulmona

Dr. Sergio Romice


Al Garante regionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale

Prof. Gianmarco Cifaldi


Al Segretario Generale UIL FPL Abruzzo

Dr. Giuseppe De Angelis


Al Responsabile GAU UIL PA PP

Sig. Claudio Centofanti

 

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :