--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. Leone d'oro a Benigni- 'Ho il cuore colmo di gioia' Indennizzi, tasse e affitti, 40 miliardi per i nuovi aiuti- Dalla Danimarca lo stop definitivo ad AstraZeneca- Erdogan: 'Draghi maleducato, ora danneggiate le relazioni'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 23 marzo 2021

PD SULMONA: "LA FUGA ELEVATA A SISTEMA"

SULMONA - "Andiamo a memoria:si parla di uno ‘ndranghetista a Palazzo San Francesco e la sindaca fugge dal Consiglio ( 3.11.2017);si parla di crisi politica e sanità e la sindaca fugge dal Consiglio (10 agosto 2018);si parla di gestione Cogesa e la sindaca fugge dal Comitato del Controllo Analogo (24.6.2019).Ieri, durante assemblea del Cogesa su aumenti tariffe, nomina direttore, concorsi, bilancio, nuovamente la sindaca fugge.Fiumi di parole non basterebbero a descrivere quanto sia inappropriata una tale condotta. Così inappropriata che per cinque lunghi anni la città di fatto è rimasta priva di una guida tanto nella forma quanto nella sostanza.Non serve ricordare che la Casini, collocata a Palazzo San Francesco dall’ex assessore regionale “35 delibere in cinque anni”, non ha mai dato risposte alle esigenze dei cittadini ma ha semplicemente avallato ogni scelta impostale dal suo “inventore” pur di restare a galla, ma certamente serve sottolineare che la stessa ha ideato “la fuga” come nuovo sistema “politico” per evitare confronti che richiedevano responsabilità, senso delle Istituzioni, autorevolezza.Come può pensare la Casini di delegare al sindaco di un altro Comune decisioni così importanti quali quelle all’ordine del giorno di ieri?Come può non provare alcun imbarazzo nella sua corsa verso la via d’uscita mentre la città langue sotto il peso di scelte scellerate da lei avallate?Come può la sindaca non avere un sussulto di orgoglio neppure a fine mandato per poter dire che almeno quel poco che è rimasto di una partecipata letteralmente dissanguata ha cercato di salvarlo respingendo proposte dannose per la comunità?Lo spettacolo di ieri è la triste sintesi dello stato di un territorio che aspetta la fine di più pandemie, ma è anche la triste sintesi di un’occasione mancata per una persona che almeno alla fine del suo mandato poteva opporsi ai comandi ricevuti, magari ci saremmo dimenticati resto.A meno che la Casini non pensi di passare alla storia per aver inaugurato un nuovo corso elevandolo a sistema politico: fuggire, fuggire, fuggire sempre.E questa potrebbe essere una spiegazione alle tante domande rimaste finora senza risposta".

Il Circolo Pd

Il Segretario Franco Casciani

La presidente Teresa Nannarone

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :