--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - La campagna vaccinale 'Superata quota 15 milioni di somministrazioni'- Sileri: 'Presto per levare coprifuoco ma riaperture irreversibili'- Domani 7 milioni a scuola: Si lavora al nuovo decreto- L'ultimo saluto a Filippo: Un minuto di silenzio in Gb- Open Arms. Salvini rinviato a giudizio: 'Scelta dal sapore politico'-

news

PRIMO PIANO

INCIDENTE STRADALE SULLA SS 17, DUE LE AUTO COINVOLTE

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

lunedì 1 marzo 2021

L’AQUILA, COVID: DA OGGI VACCINAZIONI ALL’EX ASILO NIDO DI VIA FICARA. SEDE INAUGURATA NEL POMERIGGIO.

SI PARTE CON 500 SOMMINISTRAZIONI AL GIORNO PER ARRIVARE, A BREVE, A 1000.8 I BOX ATTIVI E 22 GLI OPERATORI ASL IMPEGNATI
L’AQUILA – Da oggi le vaccinazioni anti covid vengono somministrate all’ex asilo nido dei via Ficara, di proprietà del Comune  di L’Aquila. La struttura (in funzione da stamane), ampia e più funzionale sia per gli operatori sanitari sia per gli utenti, è stata inaugurata oggi pomeriggio alla presenza, tra gli altri, del Manager Roberto Testa, del direttore sanitario aziendale, Alfonso Mascitelli e del sindaco Pierluigi Biondi. Presenti inoltre il direttore del dipartimento della Prevenzione, Domenico Pompei, il direttore del servizio Sanità pubblica, Enrico Giansante,  la responsabile dell’attività vaccinale covid dell’Aquila, Maria Chiara Pasanisi, e la responsabile delle professioni infermieristiche, Adriana Pignatelli.  L’ex asilo nido diventa così, al momento, l’unica sede per L’Aquila di somministrazione del vaccino contro il covid che fino a sabato scorso è avvenuta all’ospedale San Salvatore. A breve, però, è prevista l’attivazione di un secondo punto di inoculazione nella zona Est della città.
Sono 8 le linee vaccinali, cioè i punti di inoculazione attivi nella struttura di via Ficara che vedono impegnati  5 medici, 12 infermieri, 3 operatori socio sanitari e 2 amministrativi.
Vengono somministrati circa 500 vaccini al dì ma nei prossimi giorni la quantità aumenterà progressivamente fino a raggiungere quota 1000. Finora sono state somministrate, in tutta la provincia, oltre 20.000 dosi.
“L’utilizzo della sede dell’ex asilo nido, concessa dal Comune”, dichiara Testa, “permetterà di dare ulteriore impulso all’attività vaccinale e di ampliare progressivamente le categorie di popolazione individuate come priorità da proteggere. Lo sforzo della Asl è massimo e si sta attingendo a tutte le  risorse disponibili”


Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :