--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Effetto Draghi sui vaccini, boom di prenotazioni- Brusaferro, crescono casi,trainano giovani da 10 a 29 anni - Si alza il sipario su Tokyo 2020: Accesa la fiamma olimpica- Al via i Giochi olimpici 11mila gli atleti in gara-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

lunedì 2 novembre 2020

GIGI PROIETTI, IL RICORDO DI PATRIZIO MARIA D'ARTISTA

SULMONA - "Conobbi Gigi Proietti in occasione della presentazione alla stampa, in campidoglio, della stagione del Globe Theatre, il suo gioiello, nel 2017 con Daniele Pecci, andavamo in scena con il suo “Enrico V”. Fui presentato a lui come un "grande compositore per il teatro” a sentir quella parola e trovandomi per la prima volta dinanzi a lui, rimasi muto nel sentirmi così piccolo. Non avevo davanti a me un attore, ma un icona vivente o forse più. Lui rispose sorridendo “Me sa che allora il piacere è il mio qua ce servono i compositori!” quella battuta, segno di grande umiltà ed ironia ruppe il ghiaccio ed iniziammo a parlare. La cosa che più mi sorprese fu il piacevole ricordo affettivo che aveva con il Teatro Maria Caniglia di Sulmona, dove debuttò nel 1976 con “A me gli occhi”. Mi parlò di quello spettacolo e di qualche aneddoto e poi concluse “…ma te n’eri manco nato!”Poi quest’estate in occasione della prima di “Venere e Adone” di Daniele Salvo, sempre al Globe, al termine dello spettacolo stavamo conversando su quanto appena andato in scena, ci diede i suoi consigli preziosi e qualche suggerimento ma si dimostrò più che soddisfatto del risultato.
Io mi permisi di chiedergli un piccolo favore. Gli chiesi di venire con me per un saluto a tutto il numeroso pubblico di amici e famigliari che da Sulmona, Avezzano e L'Aquila erano venuti a Roma per la prima, lui era visibilmente stanco, non in perfetta forma e un pò affaticato, eppure disse “certo, andiamo, il pubblico và sempre rispettato!”Conserverò per sempre i suoi insegnamenti.

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :