--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Allo studio nuove misure, altre regioni verso il rosso- Suicidio, razzismo, fango: Meghan attacca i reali in tv- Bus sprofonda in una voragine Napoli, paura per i passeggeri- Annuncio di Speranza: 'Entro l'estate vaccinati tutti gli italiani che lo vorranno'- I nuovi positivi sono 20.765 207 le vittime, +443 ricoveri-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

lunedì 10 agosto 2020

"IL COGESA VA GESTITO DA UN CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE"

SULMONA - Nella sede della Comunità Montana Peligna si è svolta nel pomeriggio di oggi  una conferenza stampa in merito all'ordine del giorno odierno del controllo analogo del COGESA.Presenti i sindaci di Pacentro, Guido Angelilli, di Acciano, Fabio Camilli e di Cansano, Mario Ciampaglione."Il Cogesa viene utilizzato politicamente in modo sbagliato"ha spiegato Guido Angelilli."Va gestito in maniera economica e finanziaria in modo trasparente guardando al futuro della società che deve prosperare.

Noi siamo dell'avviso che un Consiglio di Amministrazione garantisce un rispetto superiore ad un Amministratore Unico"ha precisato Angelilli."I comuni di Pacentro, Cansano, Acciano, Opi e Pescocostanzo portano avanti una linea molto chiara e ben definita da molto tempo.Siamo gli stessi sindaci che il 20 dicembre 2018 hanno presentato un ordine del giorno al controllo analogo, per passare dall'Amministratore Unico al Consiglio di Amministrazione.Una linea molto chiara da tempo.Riteniamo che il Cogesa è troppo importante per essere utilizzato"Politicamente".Il Cogesa è una società che ha un volume di affari pari a 16 milioni di Euro e quindi deve essere gestito in maniera economica e soprattutto in maniera trasparente.Noi abbiamo sempre prestato molta attenzione alle vicende ecomomiche e finanziarie dell'ente.Noi siamo lo stesso gruppo di sindaci che non ha approvato lo scorso anno il bilancio preventivo e che non ha votato il bilancio consuntivo, con un voto contrario motivato.Non ha approvato neanche il preventivo del 2020.Noi sindaci teniamo a chiarire che la nostra azione è nell'esclusivo interesse della società e resterà immutata nel tempo.Non ci interessano poltrone, ma che la società Cogesa, seconda per interesse nella valle e che occupa 240 persone, debba guardare avanti e debba prosperare.A nostro avviso un Consiglio di Ammistrazione ampio e condiviso, garantisce di piu' rispetto ad un Ammnistartore Unico.Questo lo abbiamo sempre sostenuto e oggi lo sosteniamo sempre con piu' convinzione".
 

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :