--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Verso l'arancione le Marche, il Piemonte e la Lombardia- Draghi nomina Fabrizio Curcio capo della Protezione Civile- Il governo lavora al Dpcm: Verso l'arancione 4 Regioni- Il governo lavora al Dpcm: Le misure scattano il lunedì- Salvini: no alla stretta a Pasqua: Il Pd: non cavalchi i problemi- Covid: Speranza: 'La campagna vaccini può accelerare'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 12 agosto 2020

MASTERPLAN, 13 SINDACI:"NO A TAGLI PER 10 MLN AD ALTO SANGRO E AREA PARCO"

ROCCARASO - “La rimodulazione del Masterplan non è solo un taglio di 10,5 milioni di euro al nostro territorio difficile da digerire, ma rappresenta una brusca frenata ad un grande progetto sulla mobilità multimodale e sulle piste ciclopedonali che compromette un lungo percorso avviato negli anni scorsi. La scommessa sulla destagionalizzazione del turismo e sul potenziamento dell’offerta verso segmenti che oggi fanno registrare una forte domanda, rischia di fermarsi qui”.I sindaci dei Comuni di Pescocostanzo, Scanno, Pescasseroli, Roccaraso, Rivisondoli, Opi, Civitella Alfedena, Scontrone, Ateleta, Alfedena, Barrea, Villetta Barrea, Roccapia e il presidente della comunità del Parco Nazionale d’Abruzzo e Molise hanno espresso “forte preoccupazione” al presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio chiedendo “una pronta revisione della decisione” che ha azzerato i fondi per la rete ciclopedonale Barrea-Villetta Barrea-Opi-Pescasseroli (3 milioni di euro), quelli per il percorso ciclopedonale Piano delle Cinquemiglia-Scanno (3 milioni di euro), quelli per la rete ciclopedonale Roccaraso-Rivisondoli-Pescocostanzo (2,7 milioni di euro) e quelli per la rete ciclopedonale Scontrone-Alfedena (1,6 milioni di euro).I sindaci hanno sottolineato: "prendiamo atto che la Regione ha cancellato il lavoro che questo territorio aveva costruito negli anni scorsi con grande fatica e una certa lungimiranza. In una fase difficile di rilancio come questa, trasmettiamo anche un messaggio all’ esterno particolarmente negativo che non aiuta certamente il turismo. A Marsilio chiediamo di scrivere insieme a noi la rimodulazione e la riprogrammazione dei fondi del prossimo settennato 2021-2027. Deve dimostrare con i fatti che questo territorio sarà al centro della prossima programmazione dei fondi europei, ripartendo dai progetti che ora ha cancellato”.

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :