--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - La campagna vaccinale 'Superata quota 15 milioni di somministrazioni'- Sileri: 'Presto per levare coprifuoco ma riaperture irreversibili'- Domani 7 milioni a scuola: Si lavora al nuovo decreto- L'ultimo saluto a Filippo: Un minuto di silenzio in Gb- Open Arms. Salvini rinviato a giudizio: 'Scelta dal sapore politico'-

news

PRIMO PIANO

INCIDENTE STRADALE SULLA SS 17, DUE LE AUTO COINVOLTE

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 29 luglio 2020

MIGRANTI CON COVID 19, FLASH MOB DELLA LEGA A PETTORANO SUL GIZIO

PETTORANO SUL GIZIO - Flash Mob della Lega per portare l’attenzione sulla gestione dei 12 migranti tunisini arrivati il 16 luglio a Lampedusa ai quali non è stato effettuato il tampone molecolare allo sbarco ma solo il test sierologico, con esito negativo. I giovani tunisini sono stati destinati da Agrigento alla Prefettura dell’Aquila, che ha provveduto alla loro assegnazione presso la struttura di Via Ponte D’Arce, di Pettorano sul Gizio.Nel CAS, i richiedenti asilo sono stati presi in carico dalla Asl 1, come da protocollo, per osservare la quarantena e per essere sottoposti a tampone naso-faringeo al quale 8 dei ragazzi, seppur asintomatici, sono risultati positivi al Sars-Cov -2. 
Gli esponenti locali del Carroccio chiedono chiarimenti sulla gestione dei flussi migratori in periodo di pandemia e l’on. Luigi D’Eramo, coordinatore regionale della Lega Abruzzo ha dato mandato di promuovere un esposto alla Procura della Repubblica finalizzato ad accertare se ci siano responsabilità in riferimento al fatto che “i migranti sarebbero risultati negativi al momento della partenza dai centri di provenienza”.
Intanto si è in attesa degli esiti sui 5 operatori anche loro sottoposti a tampone.
C’è chi è preoccupato di una possibile violazione dell’isolamento fiduciario degli ospiti tunisini.
Nonostante le rassicurazioni del primo cittadino Pasquale Franciosa, che è in costante contatto con gli organi competenti, gli abitanti del paese hanno inviato una lettera per esprimere le loro preoccupazioni sull’accaduto.Oggi il Ministero dell’Interno ha pubblicato i dati sugli ultimi sbarchi, nel mese di Luglio ci sarebbero stati 6144 arrivi via mare, un trend in crescita dal mese di marzo, quando si era assistito ad una riduzione degli sbarchi. Nel report risulta inoltre che gli arrivi tra gennaio e luglio 2020 sono stati 13.094, triplicati rispetto allo stesso periodo del 2019 quando si sono registrati 3.654 arrivi.

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :