---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - 'Lysychansk è nostra', ma Kiev smentisce. Zelensky: 'La guerra non è ancora finita'- Covid, per il 118 aumentano i casi di polmonite virale- Il ceceno Kadyrov: 'Lysychansk è caduta'. Su Sumy lanciati 270 missili in 24 ore- Mosca chiude Nord Stream. Ue prepara il piano per il gas-

news

TOP NEWS

TOP NEWS

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - SULMONA: Presentato il Palio della Giostra Cavalleresca 2022

domenica 12 giugno 2022

SOCCORSI STANOTTE 10 MOUNTAINBIKER, TRA CUI UN RAGAZZO DI 16 ANNI, BLOCCATI A PACENTRO (AQ) IN UNA ZONA IMPERVIA. COMPLESSO E LUNGO L’INTERVENTO DEL SOCCORSO ALPINO E SPELEOLOGICO

PACENTRO - "Erano partiti ieri pomeriggio alle 17 dal centro di Pacentro (Aq) per un’escursione in sella alle mountain bike. Si tratta di un gruppo di 10 persone di Avezzano, di un’età compresa tra 16 e 60 anni. Tra loro anche due guide di mountain bike.Il gruppo si è avviato alla scoperta del territorio, ma dall’area di Pacentro hanno imboccato un sentiero che li ha portati nel cuore del Parco Nazionale della Majella, in una zona molto impervia e pericolosissima, a causa dei numerosi salti di roccia, impossibili da affrontare in sella alle due ruote. Alcuni ciclisti sono anche caduti, riportando diverse escoriazioni.

A quel punto, i mountain biker, dispersi nel parco, bloccati dai salti di roccia e con l’arrivo della notte, verso le 21.30 hanno allertato i carabinieri, che hanno attivato il protocollo dei soccorsi in montagna, richiedendo l’intervento del Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese. 



Sono subito partite delle squadre del Soccorso Alpino, che hanno raggiunto l’area impervia in cui si trovava il gruppo e hanno tratto in salvo e riportato a valle tutti i 10 ciclisti. 


L’operazione di soccorso è durata tutta la notte ed è stata piuttosto complicata, a causa delle difficili condizioni del terreno in cui hanno dovuto operare le squadre del Soccorso Alpino, raggiunte in nottata anche da alcuni soccorritori della Guardia di Finanza, che hanno contribuito alle operazioni di recupero". 


Nessun commento: