ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Rivolta nel carcere Beccaria, detenuti barricati- Tre militari della Gdf morti in esercitazione in montagna- De Luca: "Meloni ha comunicato sua vera identità"- Conte: "L'Europa è a un bivio, scegliere tra pace e guerra"- Putin avverte la Nato: "Andate verso la guerra globale"- Houthi attaccano una nave greca al largo dello Yemen-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Stellantis, cig per altri 570 lavoratori ad Atessa - Provincia L'Aquila, al via lavori su Sp 120 e Sp 35 Bis- Danni da peronospora, i sindaci chiedono tempi certi per gli aiuti - Ladri all'Agenzia delle Entrate a Pescara, rubati oggetti dei dipendenti-

Sport News

# SPORT # Il Sulmona futsal è in finale: a Faenza per la A2- Skyrace del Mammut, vincono Forconi e Pallini nella 21km -Il Napoli in ritiro a Castel di Sangro dal 25 luglio-

IN PRIMO PIANO

ALL’ABBAZIA DI SANTO SPIRITO AL MORRONE UNA GIORNATA DI STUDI SUL DIPINTO MURALE DI KURT KNORR

SULMONA - Francesco Sabatini: “La sua firma sul dipinto di Sulmona riempie il vuoto tra il rientro dal fronte orientale e la prigionia iniz...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

martedì 9 aprile 2024

CANCRO AL PANCREAS: LA CHIRURGIA UNIVERSITARIA DI L’AQUILA NELLA CABINA DI REGIA DEL MINISTERO DELLA SALUTE


L'AQUILA - "Obiettivi dell’organismo: maggiore qualità delle prestazioni, incremento dei volumi di attività e riduzione dei costi del servizio sanitario. Tumori al pancreas: la chirurgia universitaria dell’ospedale di L’Aquila nella cabina di regia del Ministero della Salute. Il prof. Fabio Vistoli, direttore del reparto di chirurgia universitaria del San Salvatore, è infatti uno dei 22 componenti il nuovo organismo, istituito dal ministro Orazio Schillaci e presieduto da Sergio Alfieri, direttore del dipartimento di Scienze mediche e chirurgiche addominali ed endocrino- metaboliche dell’ospedale Gemelli di Roma. Nell’ottica del miglioramento delle cure contro il cancro del pancreas, la cabina di regia ha il compito di rafforzare e coordinare la Rete nazionale, verificare l’applicazione della specifica normativa, recentemente varata sulle Pancreas Unit, e ridurre la mobilità extraregionale.
Una strategia che passa attraverso maggiore qualità delle prestazioni, volumi di attività più alti e riduzione dei costi del servizio sanitario. Della cabina di regia fanno parte specialisti di diverse branche tra cui chirurghi, oncologi, gastroenterologi, endoscopisti nonché rappresentanti dei pazienti.
L’intento è creare una Rete di reparti sul modello di Hub e Spoke, cioè realtà centrali collegate a quelle periferiche in grado di offrire medesimi livelli d’assistenza in tutte le aree della Penisola. Nelle Pancreas Unit il paziente troverà non solo l’oncologo ma un team di specialisti in grado di prendersi cura della persona sotto diversi profili, anche quello psicologico.
La prima regione a intraprendere il nuovo percorso è stata la Lombardia dove sono state istituite già undici unità operative.
“La prima riunione della cabina di regia”, dichiara Vistoli, “si è tenuta il 18 marzo scorso e ha segnato l’avvio di un lavoro che si protrarrà nell’arco di un lungo periodo di tempo, riguardando la complessa e accurata programmazione di tutto il progetto”
La rappresentanza alla cabina di regia ministeriale della chirurgia universitaria di L’Aquila contribuisce a dare lustro a tutto l’ospedale oltreché allo stesso reparto in cui,  tra l’altro, nel dicembre scorso, è stato effettuato il primo intervento in Abruzzo col robot per la chirurgia bariatrica, specialità che si occupa delle problematiche di persone obese. L’utilizzo del robot - voluto, pianificato e introdotto dalla direzione aziendale Asl, guidata dal manager Ferdinando Romano - ha aperto in Abruzzo la strada a una moderna modalità di intervento nelle pratiche chirurgiche. All’ospedale di L’Aquila l’uso del braccio meccanico è ormai sempre più frequente tanto che viene adottato in un’ampia tipologia di interventi anche grazie all’entrata in funzione del secondo robot chirurgico".
























 

Nessun commento: