ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - L'ex portiere della Juventus Stefano Tacconi operato all'ospedale Molinette di Torino- Meloni: "Accordo al G7 su asset russi, non è una confisca"- Dopo la rissa alla Camera, opposizioni sul piede di guerra Martedì in piazza a Roma- Meloni: "Il vertice darà risultati" Sullivan: "L'aborto? Biden non cede sui valori"- I

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Spuntano coltelli nella rissa, sei giovani arrestati all'Aquila- Danni da Peronospora, sindaci chiedono alla Regione 80 milioni e aiuti dal Governo - Asl Chieti, strategia in 5 mosse per 'recuperare' 20 milioni - Violenze in centro all'Aquila, forze di polizia più visibili- Blitz dei carabinieri a Sulmona: serre di cannabis e 55g di cocaina, arrestato musicista 32enne -

Sport News

# SPORT # Thiago Motta è il nuovo allenatore della Juventus - Buffon: "L'Italia sottostimata ma è molto competitiva"- Via libera per il Taranto a Castel di Sangro- Il Napoli in ritiro a Castel di Sangro dal 25 luglio-

IN PRIMO PIANO

TAGLIO DEL NASTRO PER L'INFOPOINT DELLA GIOSTRA CAVALLERESCA DI SULMONA

SULMONA VIDEO - In via Antonio De Nino, (negli spazi della ex cartoleria Brugnera), è stato inaugurato  il primo Infopoint della Giostra ca...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 12 aprile 2023

“DUE SETTIMANE, FORSE UN ANNO”: LA GIORNALISTA ILARIA IACOVIELLO PRESENTA IL SUO LIBRO D’ESORDIO (GIUNTI EDITORE) ALLA LIBRERIA COLACCHI

L'AQUILA - "Venerdì 14 aprile, ore 18,30. Conosciamo davvero gli adolescenti e i giovani, così frequentemente catalogati sotto la categoria di ‘generazione Z’? Sappiamo davvero cosa sognano, cosa pensano, cosa li preoccupa, quali sono i loro dubbi, le paure e le aspirazioni? Davvero il mondo dei giovani è tutto racchiuso in un semplicistico paragone con altri tempi e altre generazioni? Come affrontano le sfide e gli ostacoli della quotidianità? Sono i quesiti ai quali cerca di rispondere, con un romanzo di 144 pagine, schietto, fresco e soprattutto sincero, la giornalista di Sky Ilaria Iacoviello. Il romanzo ha un titolo emblematico: ‘Due settimane forse un anno’ (Giunti editore) e nasce come naturale epilogo di un percorso che per la sua professione l’ha portata a frequentare, indagare e raccontare il mondo degli adolescenti nella loro veste di studenti e studentesse, ma anche a conoscere i professori e il loro ruolo difficile e spesso sottovalutato nell’educazione e nella formazione dei giovani anche al di là della didattica, e a confrontarsi con i presidi.


Soprattutto, il racconto nasce inquadrato in un preciso periodo storico dell’Italia e del mondo: i mesi della pandemia con le chiusure e le restrizioni, che segna un prima e un dopo, uno spartiacque netto tra la vita ‘normale’ e quella straordinaria dettata dalla lotta al Sars-Cov-2; una vita in cui la socialità, il contatto umano, prima dati per scontato, vengono all’improvviso a mancare per poter preservare un bene primario che è la salute. Non ci si può più parlare di persona, né prendersi per mano, né condividere esperienze, cose belle e anche sconfitte fianco a fianco. Una situazione che porterà gli adulti a interrogarsi ma soprattutto i giovani ad affrontare una difficile prova, costretti a tornare tra le mura domestiche, il luogo in cui trasferire tutto ciò che prima avveniva fuori casa: la scuola prima di tutto. Che gioventù è emersa da quel periodo? È una delle domande che l’autrice si pone nel suo libro; è davvero una “gioventù perduta”? Per Iacoviello la risposta è “no”: al di là dei pregiudizi e delle semplificazioni c’è molto di più. Se ne parlerà venerdì 14 aprile alle 18,30 nella libreria Colacchi, lungo il Corso, in centro storico.



Con l’autrice dialogheranno: l’assessora comunale al Sociale Manuela Tursini; il presidente dell'Ordine regionale degli psicologi e docente universitario dell’università dell’Aquila Enrico Perilli; la presidente dell'associazione ‘Ideali’ Mariachiara Sulpizio, psicologa psicoterapeuta; la referente di ‘Ideali’ per l’area ‘adolescenti’ Donatella Tomassi, psicologa psicoterapeuta; la responsabile calcio femminile Fgci-Lnd Abruzzo e presidente dei giovani imprenditori Confindustria L’Aquila-Abruzzo Interno Laura Tinari.

Introduce e modera la giornalista Marianna Gianforte.

“Nel 2021 a SkyTg24 ho curato la trasmissione ‘Ragazzi Interrotti’, incentrata sulla vita dei ragazzi durante la pandemia. Fu un grande successo e da quell’esperienza è nato il libro ‘Due settimane, forse un anno’, edito da Giunti e pubblicato a settembre - spiega Iacoviello -. Ho voluto creare, nel mio piccolo un tour nelle città e nelle scuole che mi portasse a parlare con i ragazzi, cercando di capire il loro mondo. Siamo partiti da Palermo e poi Bologna, Ravenna, Napoli, Torino, Ivrea, Reggio Emilia, Roma, Fermo e ora, finalmente, L’Aquila, città che mi sta a cuore per aver vissuto, da giornalista, tutto il dramma del terremoto e della sua prima fase di emergenza e poi di ricostruzione. Anche il terremoto, come la pandemia, ha creato un prima e un dopo, provocando nei giovani dei territori colpiti uno spaesamento: sono stati privati dei loro riferimenti, delle loro case e delle loro scuole. Molto prima di tutta Italia, hanno avuto una ‘zona rossa’”.

 

Abstract: Matteo, Luca e Federico sono adolescenti come tanti in un momento diverso da qualunque altro: lo scoppio dell’epidemia che rimetterà in discussione abitudini di vita e spazi sociali e chiederà a tutti, soprattutto ai giovani, un esercizio di empatia, un sacrificio importante e un cambio di prospettiva. Tutte cose che Matteo vive sulla propria pelle e che racconta osservando il microcosmo della propria famiglia e degli amici. Diversi per carattere e prospettive, i tre ragazzi vivranno le avventure e i momenti importanti tipici della loro età circondati da genitori, compagni di scuola e insegnanti, nei mesi eccezionali del covid. Una storia che sa usare leggerezza e umorismo per parlare di temi importanti e delicati. Uno spaccato divertente, commovente ed emozionante del quotidiano di tanti adolescenti negli ultimi due anni".

Marianna Gianforte

Nessun commento: