news

---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Cucchi da cospito: 'Condizioni allarmanti' Delmastro attacca il Pd- Pallone spia cinese sorvola una base americana con missili nucleari- Soccorso un barcone di migranti, a bordo 8 cadaveri- Armi puntate, Roby Facchinetti rapinato nella villa a Bergamo-

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

IN PRIMO PIANO

AGGREDISCE LA MADRE CON UNA MAZZA DA BASEBALL: 40ENNE ARRESTATO

AVEZZANO - " Aggredisce e maltratta l’anziana madre, queste le contestazioni mosse nei confronti di un 40enne avezzanese, con alle spa...

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 21 settembre 2022

NEVE IN ABRUZZO COSI COME PREVISTO DAL METEOROLOGO STEFANO BERNARDI."IL BELLO È CHE IL FUTURO POTREBBE RISERVARE SORPRESE ANCOR PIÙ ECLATANTI"

L'AQUILA - "Come previsto dal metereologo Stefano Bernardi l'aria fredda arrivata in Italia e che ha consegnato  una delle estati più calde della storia allo scrigno dei ricordi ha portato neve sia sulle Alpi che in Appennino. Da stamattina nevica sul massiccio del Gran Sasso ( vedi foto del rifugio Franchetti gentilmente fornita dall'associazione Meteo AQ caput frigoris)e sul crinale della Majella.Gli apporti comunque sono al momento non abbondanti. Tuttavia il fatto che solo la settimana scorsa si boccheggiava per il gran caldo per via di un anticiclone africano che non voleva mollare la presa dal nostro territorio italiano rende la nevicata in atto una notizia davvero sensazionale.Quello che però potrebbe davvero rendere ancor più incredibile questo avvio così freddo dell'autunno 2022 potrebbe arrivare da ciò che si vede in tendenza e che Bernardi ha già in parte preannunciato.
Aria artica potrebbe ulteriormente colare nel Mediterraneo e, nell'eventualità riesca nell'intento di scavare una depressione sull'Italia, scaricare un enorme quantitativo di pioggia e neve.Neve che, stante il progressivo e costante abbassamento termico, potrebbe raggiungere sulle Alpi e in parte sull'appennino notevoli accumuli per il periodo e per di più a quote non necessariamente elevate.
Il Mediterraneo infatti è ancora troppo caldo per non creare con l'aria così fredda in arrivo un cocktail potenzialmente esplosivo.
È vero che si parla al momento solo di tendenza e non di previsione ma male non farebbe prenderne subito atto e non farsi trovare impreparati".

Nessun commento: