news

---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Ragazza italiana arrestata in Iran, l'appello del papà su Fb- Stoltenberg. 'L'uso di armi nucleari avrà conseguenze per Mosca'- Indonesia. Scontri dopo la partita, centinaia di morti allo stadio- Kiev avverte i russi: 'Lasciate Putin o sarete uccisi uno a uno'- Ucraini riprendono Lyman. Strage di civili a Kharkiv- '

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 15 giugno 2022

STAZIONI IN ABRUZZO, MARCOZZI: “SITUAZIONI VERGOGNOSE, ELIMINARE BARRIERE ARCHITETTONICHE E GARANTIRE ACCESSI ALLE PERSONE CON DISABILITÀ”

L'AQUILA - “È inaccettabile il calvario che molte persone con disabilità sono costrette ad affrontare ogni giorno nelle stazioni d'Abruzzo. La segnalazione, raccolta dall'Associazione Carrozzine Determinate, riguardo al caso di una bambina di Scafa, che usa il treno per raggiungere l'istituto Don Orione per la fisioterapia ne è l'ultimo esempio. Dai primi di maggio l'ascensore che porta al secondo e al terzo binario della stazione di Pescara Porta Nuova è rotto. Per questo deve essere presa in braccio lungo le scale, con tutti i rischi che ne conseguono. È una vergogna inaudita e una situazione non più accettabile, che deve risolversi il prima possibile sia qui che nelle stazioni d'Abruzzo che abbiano problematiche simili”.

Lo afferma il Capogruppo M5S in Regione Abruzzo Sara Marcozzi: “Veniamo a conoscenza quotidianamente di casi simili, di rotture o di carenza di infrastrutture adeguate nelle nostre stazioni dei treni e non solo. Le barriere architettoniche devono essere eliminate, e questo impegno deve avere la priorità a tutela dei diritti di tutti i cittadini. Nessuno escluso. Mi rivolgo soprattutto alle istituzioni della nostra regione, agli esponenti della Giunta Marsilio e al Sottosegretario D'Annuntiis che ha la delega alla mobilità e ai trasporti. Devono essere fatte tutte le pressioni del caso affinché si trovi una soluzione immediata a questa emergenza, si faccia una mappatura chiara degli interventi su cui intervenire con urgenza su tutto il territorio regionale, e si programmino interventi laddove serve. Ne va della sacrosanta libertà di ogni cittadino di potersi muovere, salire a bordo dei treni e spostarsi ovunque. Io userò ogni strumento a mia disposizione per segnalare altri disagi e chiedere interventi agli organi competenti, perché tutto questo non può rimanere sotto silenzio”, conclude Marcozzi.

Nessun commento: