---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Ruby Ter. Pm: 'Sei anni a Berlusconi'. Chiesti 5 anni per Karima- Strage a scuola: 21 morti. Biden: 'Agire contro le armi'- Vaiolo delle scimmie, benefici da antivirale per vaiolo umano- 'A Mariupol 200 cadaveri in un rifugio'. Medvedev boccia il piano di pace dell'Italia- Il primo treno con un carico di grano ucraino è in Lituania-

news

TOP NEWS

TOP NEWS

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale Diretta Streaming - CORFINIO: IL PREMIO NAZIONALE PRATOLA SI CONFERMA EVENTO INTERNAZIONALE SOLIDARIETÀ, DIRITTI UMANI E IMPEGNO CIVILE

lunedì 11 aprile 2022

GHIACCIAIA ABRUZZO: TEMPERATURE POLARI E (SI SPERA DI NO) POSSIBILI DANNI ALL'AGRICOLTURA. QUESTI GLI EFFETTI DELLA RASOIATA FREDDA PREVISTA DAL METEOROLOGO BERNARDI

L'AQUILA - "L'alba vissuta oggi 11 Aprile in Abruzzo sarà ricordata come una delle più fredde degli ultimi decenni.La rasoiata fredda, ampiamente prevista dal noto meteorologo aquilano Stefano Bernardi e che ha accompagnato la velocissima perturbazione nord europea foriera di rovesci di pioggia e neve ha avuto, come si temeva ha prodotto rilevanti effetti postumi.La temperatura di -3 °C registrata a Sulmona è stata solo un modo per fare capire l'entità del gelo eccezionale che ha colpito l'intero Abruzzo.

Da brividi e ancor più eclatanti sono i dati provenienti dagli altopiani abruzzesi.

Spicca Piano delle 5 Miglia con quasi -11, seguite a ruota da Piano Quarto Santa Chiara e Rocca di Mezzo con -10 e 

Piani di Pezza e Campo Felice con -9.

Incredibile è  la temperatura registrata a Navelli ( 700 slm) con i suoi -7°C. ( Dati  provenienti dall'associazione meteorologica aquilana AQ Caput Frigoris in collaborazione con Chieti meteo).

Temperature da inverno inoltrato più che di una primavera che ci si augurava potesse essere più mite.

Si temono danni per l'agricoltura visti i tanti alberi in fiore. Fiori che la primavera l'hanno resa tale esclusivamente per i colori che la rappresentano più che per la temperatura registrata.

Tuttavia gli esperti sanno benissimo che questa è la stagione degli scambi meridiani e, proprio come quello che ci ha appena interessati, con gli effetti che sono sotto gli occhi di tutti.

Il volto ora è rivolto al periodo pasquale.

Non sono buoni (seppur la prognosi come dice Bernardi è ancora da considerare riservata) i segnali che provengono dai dati posti in tendenza.

Staremo a vedere.

Intanto non possiamo che fare ancora una volta i complimenti al meteorologo aquilano per la puntuale e precisa previsione fatta".


Stefano Bernardi

Nessun commento: