news

---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - 'Le regioni ucraine annesse, adesso pronti a negoziare'- Grande nuvola di metano sopra Norvegia e Svezia- Inflazione a settembre al 9%. La spesa mai così cara dal 1983- Prometeia taglia il pil dell'Italia di quasi 2 punti nel 2023- Kabul, kamikaze si fa esplodere oltre 30 morti in una scuola- Missili su convoglio umanitario a Zaporizhzhia, 23 le vittime- Bollette, arriva la stangata. Per la luce quasi un + 60%-

SULMONA FUTSAL - TRASMISSIONE ANTEPRIMA SPORT

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

IN PRIMO PIANO

PRATOLA PELIGNA, LA BCC È UNA BANCA "A CINQUE STELLE"

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 23 giugno 2021

UN ORSO INVESTITO SULLA SS 17, RICERCHE IN CORSO

PETTORANO SUL GIZIO - Un orso bruno marsicano è stato investito nella notte al Km 144 della SS17 nel territorio di Pettorano sul Gizio (L'Aquila). L'orso, investito da un camion, non è stato ucciso sul colpo e la gravità delle lesioni riportate non è nota.Sono attualmente in corso sopralluoghi sul campo e indagini mirate ad acquisire tutte le informazioni possibili per stabilire le sorti dell'animale. Si tratta solo dell'ultimo di una serie di episodi, alcuni dei quali purtroppo fatali per l'orso, avvenuti lungo la statale 17 che attraversa un'area di connessione tra il Parco Nazionale della Maiella e la Riserva Naturale Regionale Monte Genzana Alto Gizio.Questo ennesimo incidente conferma l'importanza e l'urgenza di intervenire per la messa in sicurezza della Ss17 come elemento fondamentale per la conservazione dell'orso bruno marsicano e anche l'importanza della collaborazione fra Parchi.E' stato infatti Il direttore del Parco nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise (Pnalm) ad avvisare il Parco nazionale della Maiella; il conducente del camion aveva allertato il 112 ed è rimasto sul posto ad aspettare. Le guardie parco del Pnalm hanno poi provveduto a prelevare campioni di peli sul luogo dell'incidente.Il Parco della Maiella, nell'ambito del progetto europeo 'Life Safe-crossing', si è già attivato predisponendo una serie di interventi come l'installazione di dispositivi elettronici per evitare l'impatto tra fauna e veicoli e l'installazione di specifici pannelli per promuovere un comportamento di guida responsabile. I prossimi interventi riguarderanno l'installazione di reti per favorire l'uso dei sottopassi e sovrappassi esistenti da parte degli animali in modo da evitare l'attraversamento della carreggiata.Per garantire un futuro all'orso bruno marsicano è necessario l'impegno di tutti. Fondamentale sarà la cooperazione con gli altri partner del progetto LIFE (tra i quali in particolare il Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise), con la Riserva del Monte Genzana e con Anas ma altrettanto fondamentale sarà il comportamento dei guidatori, che al volante devono osservare prudenza e rispettare i limiti di velocità. (ANSA).

Nessun commento: