---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - 'L'infezione è in crescita e traina la fascia 10-29 anni'- Pil Italia II trimestre +2,7%, sull'anno incremento 17,3%- Sudafricana Schoenmaker oro nei 200 rana, è record mondiale- C'è l'accordo sulla Giustizia.Alla riforma l'ok del M5s- Sardegna e Sicilia tornano rosse nelle mappe Ue- In 7 giorni +46% di morti 'Siamo nella quarta ondata'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

giovedì 12 novembre 2020

CORONAVIRUS: ABRUZZO, DATI AGGIORNATI AL 12 NOVEMBRE. CASI POSITIVI A 17091 (+541 SU 2636 TAMPONI)IN PROVINCIA DELL’AQUILA (+173 RISPETTO A IERI)

PESCARA - Sono complessivamente 17091 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza.Rispetto a ieri si registrano 541 nuovi casi (di età compresa tra 1 mesi e 98 anni). Dei nuovi casi, 321 sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti.I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 62, di cui 24 in provincia dell’Aquila, 11 in provincia di Pescara, 5 in provincia di Chieti, 22 in provincia di Teramo.Il bilancio dei pazienti deceduti registra 2 nuovi casi e sale a 646 (si tratta di un 78enne della provincia di Teramo e di un 58enne della provincia di Pescara). Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 5029 dimessi/guariti (+73 rispetto a ieri).Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 11416 (+466 rispetto a ieri).Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 330704 test (+2636 rispetto a ieri).547 pazienti (+1 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 52 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 10817 (+464 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.Del totale dei casi positivi, 5237 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+173 rispetto a ieri), 3284 in provincia di Chieti (+57), 3744 in provincia di Pescara (+112), 4486 in provincia di Teramo (+187), 171 fuori regione (+11) e 169 (+1) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :