--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Via libera ai test salivari 'Utili a scuola e sugli anziani'- Raid su un campo profughi. Almeno 10 morti, 8 bambini- Marte, il rover cinese Zhurong è atterrato sul Pianeta Rosso- Vaccini, Bertolaso: 'Il 2 giugno la Lombardia apre ai 16-29enni'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 8 settembre 2020

POLIZIA LOCALE, PROCLAMATO LO STATO DI AGITAZIONE A SULMONA

"Mezzi fermi, indennità non pagate, divise non per tutti e assenza di spogliatoi distinti per uomini e donne"
SULMONA - I sindacati della Polizia Locale del capoluogo peligno riaprono la vertenza e annunciano un autunno caldo, in un braccio di ferro che da tempo è iniziato con l’amministrazione comunale. E’ stato infatti proclamato lo stato di agitazione per il pagamento dell’indennità di servizio esterno (mai corrisposta in tutto l’anno 2019), il pagamento del salario accessorio (da gennaio 2020 sino ad oggi) per le prestazioni svolte in turnazione e reperibilità ed il pagamento degli straordinari, nonostante il sindaco si fosse impegnato a sollecitare la convocazione della Delegazione Trattante di Parte Pubblica entro il 14 agosto scorso, adempimento quest’ultimo ancor oggi atteso sia dagli agenti che da tutti i dipendenti dell’ente”. Ma i sindacati fanno notare che manca all’appello anche il documento di Valutazione dei Rischi non risulta essere aggiornato dal 2008. Quanto alle divise nonostante i fondi in bilancio "ad oggi non risulta che sia stata assunta alcuna determina di acquisto di indumenti da lavoro, per cui, anche se si procedesse a compere immediate, difficilmente l’approvvigionamento estivo potrà essere utilizzato, portando, a causa di questa difformità, la difficile riconoscibilità degli Agenti di Polizia Locale, da parte della cittadinanza. I sette agenti neo assunti non sono ancora in possesso della patente di servizio per cui si ravvisa l’impossibilità di turnazione.Le lavoratrici e i lavoratori sono, inoltre, sprovvisti di validi tesserini di riconoscimento e non hanno neppure proceduto alla effettuazione delle lezioni di tiro e sono emerse situazioni che lascerebbero intravedere possibili incompatibilità ambientali all’interno del Corpo, considerato che nell’ultimo anno n. 4 Agenti di Polizia sono stati trasferiti in altri settori a seguito di loro richiesta: N. 1 Agente è stato distaccato, su richiesta, presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Sulmona; n. 1 Agente neoassunto ha immediatamente fatto domanda di distacco/comando presso altro Ente e n. 3 Agenti, hanno presentato domanda di mobilità interna/esterna".

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :