--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Covid: in Gb forte calo dei casi, 6500 su 863.000 test- PD: Zingaretti, basta stillicidio, mi dimetto da segretario - In crescita la povertà assoluta: Dato record degli ultimi 15 anni- 'I vaccini anche in azienda per i lavoratori più esposti'- Vaccini, l'Italia blocca l'export di dosi Astrazeneca- L'Ema ha avviato l'esame del vaccino Sputnik V- Il virus continua a correre l'Italia rischia nuove chiusure- Scuola: Bianchi, percorsi individuali non tutti in classe a giugno- Bertolaso: 'Tutta l'Italia si dirige verso la zona rossa'- Ipotesi due miliardi ai vaccini, stop licenziamenti fino a giugno-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 14 luglio 2020

PRESENTAZIONE DEL LIBRO CRONACHE DELLA RESTANZA, DI SAVINO MONTERISI A FONTECCHIO (AQ)

FONTECCHIO - Sabato 18 luglio alle ore 18 in piazza del Popolo a Fontecchio (Aq) la presentazione del libro Cronache della restanza (Riccardo Condò Editore, 2020)  del giornalista e scrittore sulmonese Savino Monterisi per il progetto “Sentieri di carta” dell’associazione Harp. Sarà una presentazione anomala, non per l’evento in sé quanto per tutto quello che accompagnerà l’autore nell’antico borgo medievale della valle dell’Aterno. Monterisi infatti raggiungerà Fontecchio a piedi, percorrendo i quaranta chilometri di distanza dividendoli in due tappe e dormendo venerdì notte in tenda a San Benedetto in Perillis.“Cronache della restanza – spiega Monterisi - è un libro che racconta l’Abruzzo dei paesi spopolati e delle sue genti, dei boschi sconfinati e delle montagne troppo spesso bistrattate e questo approccio nel presentarlo mi pare un ottimo modo per omaggiarlo.
Raggiungere i luoghi di presentazione a passo lento poi, può essere un bel modo per cogliere tutto quello che spesso sfrecciando con l’automobile non notiamo. Non ne farò una fissazione, ma quando mi sarà possibile proverò a raggiungere i luoghi delle presentazioni del libro con un’andatura insolita per il nostro tempo. Vito Teti che per primo ha coniato il concetto della ‘restanza’ direbbe che questo è un buon modo per ‘viaggiare restando’.”“La scommessa è ardua, l’esperienza sarà dura, farà caldo e il rischio di avere una vescica sarà sempre dietro l’angolo – continua Monterisi -. Si camminerà fino a sera, si soffrirà, si suderà tanto, ma si faranno anche tante risate e riflessioni interessanti e alla fine sono sicuro che ci riporteremo a casa il ricordo di un’esperienza unica. Se qualche martire vuole aggregarsi è ben accetto, basta armarsi di buona volontà. Si può fare solo un tratto o tutto il percorso, ci si può raggiungere la sera per dormire insieme, si può passare dove bivaccheremo per portarci una genziana o un po’ di compagnia, ogni trovata sarà ben accetta. Per tutti gli altri invece l’appuntamento è il 18 luglio alle ore 18 in piazza del Popolo a Fontecchio. Ad animare la discussione con noi, ci sarà anche il Libraio di notte”.

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :