ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Amadeus divorzia dalla Rai- L'Iran: "Se Israele risponderà, reagiremo più duramente"- L'Iran invoca il diritto all'autodifesa "Non avevamo altra scelta"- Condanna del G7 all'Iran, "tutti evitino l'escalation"- Israele in allerta: "Abbiamo piani per operazioni offensive e difensive"-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Roma-Pescara:Rfi aggiudica raddoppio Interporto-Manoppello-Scafa - Marsilio, confronto e condivisione sulle sfide che ci attendono- Montesilvano:Tragico schianto, con l'auto contro un muro di cemento: morti due giovani-

Sport News

# SPORT # Risultati calcio a 5 SULMONA FUTSAL BATTE SAN MARZANO E CHIUDE AL 2° POSTO, PLAYOFF COL TERZIGNO

IN PRIMO PIANO

VINITALY: PRESIDENTE CONSIGLIO MELONI VISITA ‘SPAZIO-ABRUZZO’

VERONA - "Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giorgia Meloni, ha visitato oggi pomeriggio al Vinitaly lo “Spazio-Abruzzo”, padig...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

sabato 16 marzo 2024

"BAMBINI NELLA TEMPESTA, IL BRANO GIRATO IN ABRUZZO"


ROMA - "E’ uscito qualche giorno fa il nuovo singolo “Children in the storm”. Il brano già disponibile su Youtube ed in tutte le piattaforme digitali, è uscito in contemporanea con il compleanno del suo autore e compositore Bruno Sambenedetto che festeggia oggi il suo 70° compleanno. Il nuovo brano musicale prodotto dalla Venus entertainment, struggente e bellissimo, è cantato da Bruno Sambenedetto insieme alla nuova stella del canto Georgiana Gaman, già protagonista di un altro brano di successo, scritto e composto da Bruno, “Dove sono gli angeli”. È’ stato girato in Abruzzo. Il testo della canzone risale al 2005, lo scrissequando collaborava con Lucio Dalla, ma si adatta particolarmente al momento attuale. Da “Children in the storm”:fermiamo le battaglie, fermiamo le guerre, lasciamoli risorgere, lasciamoli crescere, lasciamoli giocare sotto il sole, il tempo della tempesta volerà via. Commenta Georgiana: E’ stato un piacere ed un onore lavorare in questo progetto/messaggio dedicato a tutti ibambini coinvolti in guerre di cui non conoscono il significato o in carestie di cui sono vittime innocentie che subiscono le responsabilità e le decisioni degli adulti. Commenta Bruno: “Noi musicisti non possiamo cambiare il mondo nello spazio di una canzone, ma possiamo far sentire il nostro urlo e farlo volare alto nel cielo.”  
  E proprio oggi, più che mai, Bruno vuole lanciare un messaggio chiaro e inequivocabile per credere nella possibilità di salvare i bambini e difendere il loro futuro, ad ogni costo, coltivando la pace come unica possibilità di ricostruire il futuro.

Nessun commento: