---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Manovra al rush finale, sale la tensione sulle pensioni- Stretta sui monopattini. Riparte l'ecobonus per l'auto- 'Eitan deve tornare in Italia'. Il nonno annuncia ricorso- L'Ema avvia l'esame della pillola contro il Covid- Locatelli, per vaccinati J&J probabile altra dose- Pensioni, scontro Lega-Pd Verso la manovra giovedì- E' braccio di ferro su pensioni e tasse-

news

PRIMO PIANO

AREE INTERNE, LIRIS: FESTIVAL BORGHI E “KILIMANGIARO” OCCASIONI GHIOTTE PER ACCENDERE RIFLETTORI SULL’ ABRUZZO

L’AQUILA - “La sfida che la classe dirigente è chiamata a vincere nei prossimi anni è quella del corretto utilizzo dei fondi del Piano nazio...

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

CANALE DIRETTA STREAMING - CORDESCA 2021 FINALE

domenica 10 ottobre 2021

POSTE ITALIANE: "NEL 2021 A SULMONA 7 NUOVE ASSUNZIONI"

"Quattro risorse provenienti dal mercato per rafforzare l’organico di due uffici postali cittadini
e tre risorse “stabilizzate” come portalettere. Due neoassunti raccontano la loro esperienza"
.
SULMONA - Prosegue l’impegno di Poste Italiane nel creare nuove opportunità di lavoro in Abruzzo, anche in un periodo segnato dall’emergenza sanitaria ed economica. In provincia dell’Aquila da inizio anno l’azienda ha effettuato 20 assunzioni, che si sommano ai 14 inserimenti dello scorso anno, per un totale di 34 nel biennio 2020-2021.
Soltanto a Sulmona, nell’anno corrente Poste Italiane ha contrattualizzato a tempo indeterminato 7 nuove risorse: 4 sono state selezionate dal mercato e sono andate a rafforzare l’organico di due uffici postali della città e altre 3, che in passato avevano già lavorato con Poste Italiane con uno o più contratti a tempo determinato e per una durata complessiva di almeno 9 mesi, sono in forza al Centro di Distribuzione di corrispondenza e pacchi. Tra loro, Rossella Di Rita, 28 anni, da giugno sportellista nel centrale ufficio postale di piazza Brigata Maiella a Sulmona. Di Viterbo, laureata in Scienze dell’Educazione e della Formazione alla Lumsa di Roma, racconta la sua esperienza: “Ho partecipato alla selezione per il recruiting di operatori di sportello in tutta Italia inviando il curriculum tramite l’apposita sezione sul sito poste.it. A distanza di qualche tempo sono stata contattata per le prove di selezione e, successivamente, per il colloquio tecnico. Quando ho saputo che ero stata selezionata è stata una grande sorpresa, perché anche se ci speravo molto non me l’aspettavo”. E su Sulmona dice: “Conoscevo la città per la sua tradizione legata ai confetti e per il treno storico della Transiberiana d’Italia, ma non ci ero mai stata. Mi ha colpito da subito per la pulizia e l’ospitalità della gente, che ho trovato anche tra i colleghi dell’ufficio postale, tutti molto disponibili fin dal primo giorno”.
Alfredo Magnacca, invece, è applicato presso il presidio di Castel di Sangro, che dipende dal centro di distribuzione di Sulmona. Trentasette anni, di Vastogirardi (Isernia), è uno dei tre nuovi “stabilizzati” in quanto aveva lavorato come portalettere tra il 2015 e il 2017, per diciannove mesi. Si occupa soprattutto della consegna di raccomandate e pacchi in alcuni comuni dell’Alto Sangro (Barrea, Villetta Barrea, Opi, Civitella Alfedena, Alfedena e Scontrone). “Un territorio che conoscevo già – commenta – considerata la vicinanza con il Molise e che soprattutto nei mesi estivi è stato caratterizzato da un forte incremento di pacchi, destinati sia ai residenti sia ai tanti turisti”.
Il piano di stabilizzazioni delle risorse destinatarie di precedenti contratti a tempo determinato con Poste Italiane segue gli accordi sindacali del 13 giugno 2018, dell’8 marzo e del 18 luglio 2019 nonché le successive intese in materia e, in particolare, quella del 22 dicembre 2020 che ha previsto 250 stabilizzazioni totali distribuite in 44 province in tutta Italia.
Le politiche attive concordate con le Organizzazioni Sindacali contribuiscono a realizzare in modo efficace le strategie delineate nel piano industriale “2024 Sustain & Innovate”, in particolare per quanto riguarda la nuova organizzazione del recapito, con l’obiettivo di trasformazione da operatore incentrato sulla corrispondenza tradizionale a primario player del crescente mercato dei pacchi e leader nel segmento B2C.

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :