---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Mosca pronta allo stop. Onu: 'Non staccare'. Sì di Putin alla missione Aiea a Zaporizhzhia- Meteo estremo e cambiamento climatico, in tutto il mondo più paura e consapevolezza- Meloni: 'Letta discredita l'Italia'. La replica: 'Lei propone follie'- Ucciso da moglie e figli recuperato il cadavere-

news

TOP NEWS

TOP NEWS

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - 60^ EDIZIONE SVOLTE DI POPOLI

mercoledì 20 ottobre 2021

AVEZZANO: SCATTA L’ORDINANZA ANTI-BIVACCHI NOTTURNI IN CITTÀ

AVEZZANO - Silvagni: "la misura è a salvaguardia della tranquillità dei residenti.Scatta  l’ordinanza  anti-bivacchi   notturni  in   Città  e   periferie:   il  divieto finalizzato   a   stroncare   gli  “assembramenti   molesti”   nelle  zone   della   movida entra in vigore il 21 ottobre nell’ambito della riorganizzazione degli orari delle attività di somministrazioni di bevande e alimenti. Fino al 30 novembre, dal lunedì al giovedì, l’interruzione delle vendite di prodotti alimentari e bevande scatterà alle 24, con chiusura dell’esercizio alle 0:30 e riapertura alle 05. Nel fine settimana, invece, da venerdì a domenica, lo stop alle vendite di alimenti e bevande è fissato all’1; la chiusura all’1.30 e la riapertura alle 5.“L’obiettivo dell’amministrazione  Di Pangrazio”, afferma il consigliere   di maggioranza,   Carmine   Silvagni,   “è   quello   di   contrastare   i   bivacchi   e   gli assembramenti   notturni   con   il   conseguente   abbandono   di   bottiglie,   lattine   e rifiuti in genere, in particolare nelle zone centrali della movida, nelle piazze, al piazzale dell’ex Inail (ex Palazzaccio) e nelle zone sensibili. A tal proposito sono vietati i bivacchi e gli assembramenti fuori dai locali oltre l’1,30. L’ordinanza è mirata a conciliare le  esigenze lavorative degli operatori  del  commercio e il diritto al riposo dei cittadini”.            Resta confermato alle 24, invece, lo stop alle attività di intrattenimento musicale da parte degli imprenditori della ristorazione e del commercio. Per i trasgressori delle regole messe nero su bianco nell’ordinanza siglata dal vicesindaco, Domenico Di Berardino, inviata ai fini della vigilanza, prevenzione e controllo alle forze dell’ordine, in primis al Commissariato della polizia di Stato e ai comandi   delle  compagnie dei Carabinieri e  della Guardia di Finanza  di Avezzano in servizio h 24, è prevista una sanzione amministrativa che varia dai100 ai 500 euro".                                                                                    

Nessun commento: