---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Eitan ritornerà in Italia. Con Aya, la zia paterna - Brusaferro: 'Salgono i ricoveri, l'indice Rt rimane sopra l'uno'- Scuola: Niente dad con un contagio. L'Aifa decide sugli under 12- Caos intensive in Germania: Oms: 'Over 60 non viaggino'- Germania: E' allarme per le intensive. Pazienti anche in Lombardia- L'Alto Adige da lunedì sarà in zona gialla-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

CANALE DIRETTA STREAMING - CORDESCA 2021 FINALE

sabato 30 ottobre 2021

AL VIA LA 39^ EDIZIONE DEL SULMONA INTERNATIONAL FILM FESTIVAL 3-6 NOVEMBRE 2021

SULMONA - VIDEOConferenza stampa di presentazione del 39° SULMONA INTERNATIONAL FILM FESTIVAL (SIFF). Si è svolta questa mattina a Sulmona presso il foyer del teatro Maria Caniglia la presentazione della 39ᵃ edizione del festival del cinema di Sulmona che avrà luogo dal 3 al 6 novembre 2021, organizzata dell’Associazione Sulmonacinema. L'evento si terrà in versione ibrida, per il pubblico locale nella storica sala del Cinema Pacifico di Sulmona e per il resto del Paese online, grazie a Mymovies.it, la più nota piattaforma nazionale per lo streaming cinematografico.
Torna dunque in presenza la manifestazione che dai primi anni '80 porta il grande cinema in Abruzzo. Dal 2016 la qualità coincide con la brevità, quella dei cortometraggi internazionali, oltre 1000 quest'anno, da cui sono state selezionate 60 opere divise in otto categorie tra cui le nuove sezioni experimental e web/tv short pilots.
Presentiamo l'immagine ufficiale del Sulmona International Film Festival edizione 2021, con la firma del pittore e illustratore catalano Daniel Torrent Riba.

L'idea sottesa all'edizione 2021 allude all'analogia tra genere e specie che si trova, ad esempio, nel rapporto letteratura-poesia così come in quello cinema-cortometraggio. Secondo il grande letterato Italo Calvino la poesia è l'arte di far entrare il mare in un bicchiere: tra le numerose interpretazioni a cui può  dare adito tale osservazione, il direttore artistico del concorso Carlo Liberatore ha inteso cogliere quella per cui la forma dell'opera filmica breve può essere considerata, come la poesia, una eccellente prova per gli autori contemporanei, i quali in pochi minuti hanno il compito di condensare al meglio emozioni, parole, immagini e suoni, raggiungendo il pubblico con la stessa verità, intensità e potenza che ha il verso poetico.
E così, nella traduzione visiva del concetto per il manifesto ufficiale del festival, ecco apparire una grande onda che conduce un turbine di parole e viaggia informe nel mare aperto della creatività fino a raggiungere la corretta forma e collocazione.

L'onda di emozioni e riflessioni che speriamo di suscitare nel pubblico con la visione delle opere del 39° SIFF!Sulmonacinema invita a seguire le prossime novità e a rimanere informati sugli appuntamenti del SIFF 39 sul sito www.sulmonafilmfestival.com, oltre che sulle pagine e sui canali social principali del festival:












Torna, per una 39ª edizione ricca di poesia e di grande qualità delle opere in concorso, il Sulmona International Film Festival, che si svolgerà dal 3 al 6 novembre nella tradizionale e ormai familiare cornice del cinema Pacifico di Sulmona. 

L'edizione 2021 si terrà in doppia formula, con l'offerta di quattro giorni di proiezioni per il pubblico locale e con la possibilità di vedere oltre 58 opere in streaming su MyMovies, la piattaforma che nell'ultimo anno e mezzo ha messo al servizio dei festival italiani tecnologia e visibilità nazionale.

Si registra un incremento delle iscrizioni rispetto alle edizioni precedenti. Quest'anno sono giunte nelle varie categorie di concorso oltre 1000 cortometraggi per una rappresentanza di 80 Paesi. In selezione entrano 58 tra corti e music video, di cui 38 visibili in sala.

La novità è l'introduzione di due categorie che si affiancano a corti nazionali, internazionali, animazioni, documentari, video musicali e “Abruzzo Short Films”: si tratta della sezione “Experimental” e di quella dedicata ai pilot di serie web e tv.


L’IMMAGINE E IL VIDEO PROMOZIONALE

Un’onda travolgente che evoca, per tensione e maestosità, l’archetipo grafico di tutte le onde moderne, quella del giapponese Hokusai. Flutti informi, cristallizzati in un frame, conducono una danza di emozioni in tutte le lingue del mondo. Pian piano si fanno più misurati, trovano un canale. L’acqua entra placida nel contenitore che le dà forma e senso. Il disegno dell’artista spagnolo Dani Torrent illustra uno degli aspetti principali del festival 2021, che vuole ragionare non solo sulla brevità connaturata al mondo dei cortometraggi in cui ci immergiamo, ma anche e soprattutto sulla prodigiosa abilità, tipica dei veri poeti, di tradurre gli innumerevoli impulsi e aspetti dell’esistenza condensandone l’essenza.

La poesia è l’arte di far entrare il mare in un bicchiere. Le parole puntuali di Calvino tracciano un percorso fondamentale nella considerazione del valore della brevità come elemento cardine nell’ambito di una produzione letteraria significativa. Un concetto il cui nucleo di senso è possibile estendere facilmente anche ad altre forme espressive che della sintesi fanno il proprio tratto distintivo. Il cortometraggio opera per mezzo di una contrazione temporale che mira a condensare, proprio come la poesia, la vita in una forma compiuta e illuminante.

Lo spot promozionale del festival anche quest'anno è stato realizzato da Carlo Liberatore che si è avvalso della collaborazione dell'artista Alessandro Venuto e del compositore Patrizio Maria D'Artista. In un minuto si riescono a cogliere i tanti messaggi che il SIFF 2021 intende veicolare. Il video è visibile al seguente link https://youtu.be/RUxOzjBlfJs


 

CORTOMETRAGGI / PREMIÈRE

Il Sulmona International Film Festival ospiterà nell’ambito delle sue sezioni competitive alcune fra le migliori opere della produzione filmica breve internazionale. I lavori spaziano enormemente per tematiche e stili, ma sono accomunati da una evidente potenza espressiva e profonda consapevolezza drammaturgica. 

Avrà la sua prima mondiale a Sulmona il cortometraggio Memories of crossing di Alberto Segre, sulla figura di Diana Dumitrescu, campionessa di ginnastica rumena.

Nell'ambito delle prime italiane di questa 39ª edizione (venti), spiccano alcuni titoli che esplorano con acutezza e lucidità questioni cruciali e dinamiche personali del nostro tempo. 

Tra questi, Leylak di Scott Aharoni e Dennis Latos, vincitore del Tribeca 2021. Un film che indaga con grandissima delicatezza uno dei temi che negli anni è stato fra i più rappresentativi nell’ambito delle nostre selezioni: quello dell’elaborazione della perdita. Qui l’indagine parte dal contesto del Covid-19 e si estende a un microcosmo familiare che deve fare i conti con l’accettazione di un vuoto incolmabile. Tema che è possibile intercettare anche nel potentissimo corto Minus Me di Hossein Shoaiee, emblema di una cinematografia, quella iraniana, più che mai viva e capace di maneggiare con grande consapevolezza drammaturgica l’universalità dei conflitti umani. Poi You’re Dead Helen, dove il fulcro tematico descritto precedentemente si dipana per mezzo di una contaminazione di genere che va dall’horror per giungere alla commedia nera. 

Per le animazioni avremo l’onore di presentare in prima italiana il cortometraggio Blush prodotto da Apple TV. Diretto da Joe Mateo, vincitore di un Emmy Award e artista in film come Il Gobbo di Notre Dame, Big Hero 6 e Zootopia, il film è ispirato alla scomparsa della moglie del regista, ed è in grado di coniugare la straziante messa in scena del dolore e della malattia con una tenerissima e lancinante idea di stupore cinematografico. 

Tra i documentari presenteremo invece in selezione The Queen of Basketball di Ben Proudfoot. Il film racconta di Lusia Mae Harris, una delle più grandi giocatrici viventi di basket femminile. Una narrazione semplice e toccante a servizio di una grande storia di perseveranza e passione. Oltre alle anteprime nazionali, nella sezione “National Shorts” sarà presente Inchei che racconta degli ultimi giorni a Milano di un quindicenne rom prima del suo trasferimento in un’altra città. Un cortometraggio pieno di malinconia giovanile e grande vitalità che è stato premiato come miglior corto e miglior regia alla 36ª Settimana Internazionale della Critica a Venezia. In The Nightwalk di Adriano Valerio prendono forma i fantasmi del Covid in una Shanghai notturna e deserta con il protagonista che nel suo nomadismo cerca di scacciare gli spettri della solitudine. L’ultimo spegne la luce di Tommaso Santambrogio è il racconto impietoso dell’imminente fine di un legame sentimentale colto nel momento di massima e più dolorosa estraneità. Un corto che rimanda a quel capolavoro che è Scenes from a marriage di Hagai Levi, remake del mini-serie di Ingmar Bergman. 

Tra i video musicali, c’è un pregevole lavoro di Simone Massi che con Every Sunrise realizza un’opera musicale di meno di tre minuti contro la pena di morte basata sulla canzone Ad ogni alba di Fiumanò Domenico Violi. 

All’interno della sezione relativa ai cortometraggi abruzzesi troviamo This is Fine di Gianmarco Nepa, un lavoro intimo e apocalittico, che rivela una dimensione narrativa folgorante nonostante il minutaggio ridotto e che riflette, da una spiazzante prospettiva familiare, sull'assuefazione dell'essere umano rispetto ai disastri ecologici. 

Infine le due nuove sezioni introdotte quest’anno. Da un lato i cortometraggi sperimentali, tra cui Orthodontics di Mohammadreza Mayghani: ispirato da alcuni incidenti accaduti al regista durante l'adolescenza, è un corto che rilegge in chiave surreale l'esperienza di due ragazze intenzionate a migliorare il proprio aspetto all'interno di una struttura medica. Dall’altra i “pilots” di serie Tv e Web. Qui segnaliamo in concorso la prima puntata di #martyisdead per la regia Pavel Soukup: il quindicenne Marty aveva tutta la vita davanti a sé. Ma ora è morto. Tutto ciò che ha lasciato è una scia di video orribili girati poco prima di morire. Suo padre, addolorato, mette insieme i pezzi agghiaccianti della vita online di Marty per scoprire le circostanze della sua fine. Un programma ricchissimo di suggestioni quello del 39° Sulmona International Film Festival, che declina oltre ai contenuti descritti precedentemente anche tematiche particolarmente toccanti come il desiderio di maternità, il dramma migratorio, l’affermazione dell’identità di genere e la lotta per l’emancipazione femminile.

IL COMITATO DI SELEZIONE

Un importante lavoro di selezione viene affidato durante buona parte dell'anno a un fidato gruppo di esperti in comunicazione, audiovisivo, musica, critica cinematografica, che affianca la direzione artistica di Carlo Liberatore per giungere, nel mese di settembre, alla official selection. Il SIFF ringrazia Martina Barone, Danilo Barozzi, Patrizio Maria D’Artista, Emanuele Daga, Miodrag Pajevic, Pierlorenzo Puglielli, Ermelinda Ranalli, Davide Sica, Davide Stanzione.

LE GIURIE

La giuria principale di quest’anno assegnerà i premi per il miglio corto internazionale, nazionale, animazione e documentario. Sarà composta da quattro grandissimi professionisti del mondo del cinema: Sara Colangelo, una delle registe più talentuose nel panorama della cinematografia contemporanea. È autrice di The Kindergarten Teacher, film vibrante e potente che esplora con delicata lucidità le tematiche del talento e della poesia. Scrittrice e regista italoamericana che vive a New York, i suoi cortometraggi sono stati proiettati nei festival di tutto il mondo. L'ultimo lungometraggio Worth è interpretato da Michael Keaton, Amy Ryan e Stanley Tucci. Nicola Abbatangelo è un astro nascente della cinematografia italiana. Sceneggiatore, regista e creative producer, ha partecipato con il suo cortometraggio Beauty al concorso della categoria National Shorts durante il #SIFF del 2018. Da allora ha fatto moltissima strada ma mantiene intatto il suo stile registico che coniuga spettacolo, contenuti e sentimenti. Nicola ha fondato la casa di produzione Moolmore Films. Attualmente è produttore creativo di molti progetti per Lotus Production fondata da Marco Belardi ed è in uscita con il suo primo lungometraggio The Land of Dreams. Fabrizio Mancinelli è un compositore prolifico e di grande sensibilità stilistica. Vive a Los Angeles e lavora abitualmente anche come orchestratore. Ha diretto infatti l’orchestra per la registrazione delle colonne sonore di Kris Bowers per i lungometraggi Green Book  - vincitore del premio #Oscar -  e Space Jam: New Legends con protagonista LeBron James. Ha scritto, inoltre, la musica e i testi delle 10 canzoni per il film di prossima uscita “The Land of Dreams” di Nicola Abbatangelo. Francesco Alò è giornalista e critico cinematografico. Dal 2002 lavora per Il Messaggero e dal 2014 per la piattaforma digitale BadTaste.it. Ha lavorato a Sky Cinema dal 2007 al 2010, e diretto la scuola di cinema privata Nuct dal 2010 al 2014. Ha collaborato con Rolling Stone, Radio 24, Mediaset Premium, Rai Sat Cinema ed è attualmente il direttore artistico del Taormina Film Festival. 

Avremo, inoltre, delle giurie specializzate che assegneranno i premi relativi ad alcune categorie specifiche del festival. La sezione “Experimental” e “Tv/Web Short Pilots” verrà giudicata da Viola Franchini, Francesca Sala e Andrea Valmori della testata online “Longtake”. La categoria “Abruzzo Shorts” sarà valutata da Marco Chiarini (regista), Federica Di Martino (attrice) e Peppe Millanta (sceneggiatore). Infine la giuria per i video musicali, composta da professionisti della produzione musicale: Lorenzo Galli, Michele Muti e Giulio Nenna.

I LUNGOMETRAGGI

Anche quest’anno il programma prevede tre lungometraggi fuori concorso - uno per ogni sera, alle 21,15. Diversi per genere, sono tuttavia accomunati da un elemento fondante costituito dall'indagine su quella misteriosa età che è l'adolescenza (i protagonisti sono bambini e ragazzi dai 6 ai 15 anni) e sui difficili legami che hanno i giovani con gli adulti. Una ragazzina spostata come un pacco da una famiglia all’altra è la protagonista del primo appuntamento, “L’Arminuta”, dal romanzo di Donatella Di Pietrantonio che, insieme al regista Giuseppe Bonito, incontrerà il pubblico in sala al termine della proiezione. Il film vede nel cast la partecipazione di Andrea Fuorto, attore ventitreenne sulmonese dalla promettente carriera. Un'anima giovane che deve trovare la sua strada all’interno di un nucleo familiare nel quale in buona parte non si riconosce più, è invece la protagonista di “A Chiara”, terzo lungometraggio di Jonas Carpignano, che vanta tre partecipazioni al festival di Cannes e un David di Donatello per la miglior regia. Infine il riscatto di un bambino di sei anni che si rifugia nella fantasia e nel gioco per sfuggire a un presente amaro di mancanza e di privazioni è tra i temi della commedia “I nostri fantasmi”, opera seconda di Alessandro Capitani, vincitore del SIFF nell'anno 2016 con il cortometraggio “Bellissima”. Saranno presenti il regista e il piccolo Orlando Forte, uno degli attori protagonisti del film.

MERCOLEDÌ 3 NOVEMBRE

L'ARMINUTA, regia di Giuseppe Bonito, con Vanessa Scalera, Fabrizio Ferracane, Andrea Fuorto, Sofia Fiore, Carlotta De Leonardiis

SINOSSI: Estate 1975. Una ragazzina di tredici anni viene restituita alla famiglia cui non sapeva di appartenere. All’improvviso perde tutto della sua vita precedente: una casa confortevole e l’affetto esclusivo riservato a chi è figlio unico, venendo catapultata in un mondo estraneo.


 GIOVEDÌ 4 NOVEMBRE 

A CHIARA, regia di Jonas Carpignano, con Swamy Rotolo, Claudio Rotolo, Grecia Rotolo, Carmela Fumo 

SINOSSI: La famiglia Guerrasio e gli amici si ritrovano per festeggiare i 18 anni della figlia maggiore di Claudio e Carmela. Più tardi, quella stessa notte, un’auto esplode sulla strada della famiglia e Chiara, la vivace figlia di mezzo, assiste alla fuga del padre. Il capo famiglia scompare e Carmela si comporta come se non ci fosse nulla di cui preoccuparsi. Poco convinta dal basso livello di panico di sua madre, Chiara trova una porta segreta nel suo soggiorno e inizia un’indagine approfondita sulla sua famiglia, scoprendo legami con la mafia e la malavita.


VENERDÌ 5 NOVEMBRE

I NOSTRI FANTASMI, regia di Alessandro Capitani, con Michele Riondino, Hadas Yaron, Paolo Pierobon, Orlando Forte, Alessandro Haber

SINOSSI: Valerio e suo figlio Carlo, di sei anni, vivono nel sottotetto della casa da cui sono stati sfrattati. Ogni volta che arrivano nuovi inquilini, li terrorizzano inscenando la presenza di fantasmi, nella speranza di tornare a vivere nell’appartamento di sotto. Per Carlo è un gioco che lo protegge da una vita misera e da una mamma assente. E per un po’ funziona, finché non arriva Myriam in fuga con la piccola Emma da un marito violento


OLTRE IL CINEMA 

Per la serie degli eventi collaterali rispetto alle proiezioni, segnaliamo che quest’anno sarà possibile fruire di una ricca serie di contenuti online. Tra questi, il contributo della critica cinematografica Martina Barone, la quale curerà delle interviste dedicate ai protagonisti dei cortometraggi in concorso. Un’occasione per approfondire non solo le tematiche ma anche le prospettive future di questi straordinari registi di domani. Si potranno seguire i Q&A gratuitamente sui nostri canali social Facebook (https://www.facebook.com/sulmonafilmfestival) e YouTube (https://www.youtube.it/acsulmonacinema). 

Gli eventi collaterali previsti per il SIFF 39 includeranno alcuni appuntamenti di approfondimento cinematografico e letterario oltre a mostre e spettacoli musicali:

LUNEDÌ 1 NOVEMBRE, ore 11 su Instagram (https://www.instagram.com/writing.monkeys/)

Riflessioni e spunti sulla scrittura del cortometraggio. Incontriamo il collettivo Writing Monkeys


LUNEDÌ 1 NOVEMBRE, ore 17.30 – TEATRO COMUNALE “MARIA CANIGLIA” SULMONA

Presentazione “Un uomo fatto in casa”, romanzo di Franco Avallone

Sulla terra sfregiata dal clima ammattito e dalla peste bianca si intrecciano senza mai sfiorarsi tre destini. In Lapponia, dove tutto è nato, il direttore dello zoo più a nord del mondo. Il virologo musulmano cercatore di uomini in Marocco. In Italia lo scrittore che aveva deciso di chiudersi in casa cinque anni prima che lo facesse il terribile virus. In un pianeta misteriosamente diviso da un parallelo tutto sembra finire la domenica di Pasqua. Del 2048.

FRANCO AVALLONE. Giornalista professionista, scrittore dilettante. “Un uomo fatto in casa” è il suo primo e forse ultimo romanzo. Forse.


MERCOLEDÌ 3 NOVEMBRE, ore 11.00 - Facebook e YouTube

Coma Empirico: intervista di Valentina Di Cesare a Gabriele Villani 

3/6 NOVEMBRE - CINEMA PACIFICO

Mostra “TUTTA LA NOTTE DEL MONDO” di Coma Empirico

Con il progetto “Coma Empirico” si tenta di raccontare gli aspetti più profondi di quello che si può definire uno “stato d’animo generazionale” che spazia dall’aspetto relazionale a quello sociale passando per il disagio quotidiano che affligge le cosiddette generazioni Y e Z, approdando ad una personale rappresentazione della realtà.

Il protagonista delle tavole illustrate cerca risposte nel confronto con un interlocutore, ritrovandosi a fare i conti con buffi personaggi. In fin dei conti non fa altro che porsi domande per provare poi, magari insieme agli altri, a trovare una risposta universale.

Coma Empirico è un mix di cinismo e romanticismo, ogni illustrazione regala un momento per riflettere e per sentirsi un po’ meno soli.

Il progetto, nato sul web nel 2016, ha raggiunto oltre 230.000 fan ed è in continua crescita. I disegni si rivolgono principalmente ad un ampio target di ragazzi e ragazze dall’età adolescenziale in su. Nel 2018 esce il primo libro “Coma Empirico – Tutta la notte del mondo” una raccolta di vignette pubblicata da Beccogiallo editore, a cui fa seguito nel Novembre 2020 “Coma Empirico – Venti giorni senza D.I.O.”.

Da Settembre 2021 prende forma il blog contenente delle brevi storie con i classici personaggi che popolano le vignette (www.comaempirico.it).


VENERDÌ 5 NOVEMBRE, ore 11.00 - Facebook e YouTube

Il cinema tra immersione e sperimentazione: talk con Bruno Di Marino, docente, curatore, storico dell'immagine in movimento.

Parliamo di cinema sperimentale, un territorio ibrido tra cinema e arti visive e di sconfinamento oltre la cornice rigida dello schermo. Stefania Di Paolo di TalkWithDance sarà in conversazione con Bruno Di Marino, storico dell’immagine in movimento e uno dei massimi esperti di sperimentazione audiovisiva, che ci racconterà il suo ultimo libro, Nel centro del quadro. Per una teoria dell’arte immersiva dal mito della caverna alla VR (Aesthetica, 2021). Dialogherà con loro Davide Stanzione, curatore della sezione “experimental” del Sulmona International Film Festival.


SABATO 6 NOVEMBRE, ore 17.30  - Premiazione presso il Cinema Pacifico

Ingresso libero con green pass


SABATO 6 NOVEMBRE,  dalle 22.30 - Spaziopingue, Via Lamaccio, Sulmona

“Ci facciamo un film?”  LA MALA DITTA in concerto

Ingresso libero con green pass

 

LA MALA DITTA è un progetto musicale nato per iniziativa di Lorenzo Lucci, Alessandro Letteri, Antonio Di Giannantonio e Angelo Melone; la formazione si arricchisce spesso con l’aggiunta di musicisti amici prendendo il nome “La Mala Ditta & gruppo sConcerto”. Dal funk al rock, dal blues al reggae attraverso il soul e la fusion, La Mala Ditta propone uno spettacolo ironico e estremamente personale, reinterpretando con fantasia brani della musica italiana e classici americani e inglesi e proponendo canzoni originali. Durante la serata ci sarà spazio anche per delle novità create ad hoc per il festival.


BIGLIETTERIA e TESSERAMENTO

La biglietteria è aperta presso il Cinema Pacifico tutti i giorni tranne il lunedì, con il seguente orario: dalle 18 alle 20.30. Da mercoledì 3 novembre l'apertura sarà dalle ore 16 alle ore 21.30.

Sulmonacinema promuove la campagna di tesseramento sociale per l'anno 2021/2022. Coloro che vorranno sostenere l'associazione, oltre alla bag in omaggio, potranno usufruire di riduzioni per tutto l'anno presso il Cinema Pacifico e la multisala Igioland.

Chi non potrà partecipare in sala avrà l'occasione di guardare in streaming on demand tutte le opere in concorso, per i tre giorni successivi alla prima messa in onda, acquistando un accredito su Mymovies.it al seguente link https://www.mymovies.it/ondemand/sulmona/


Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :