---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Pd, slitta la direzione 'Fisiologiche discussioni'- In un anno uccise 125 donne.Più di una ogni tre giorni- Tir tampona 2 pullman in A1, morto il conducente,15 feriti- Kabul un anno dopo, le donne sempre nel mirino- L'addio a Piero Angela. Il 16 funerali in Campidoglio-

news

TOP NEWS

TOP NEWS

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - Centroabruzzonews

domenica 19 settembre 2021

IL CIRCOLO PD DI SULMONA :“PACIFICAZIONE E VERITÀ”? PER MOLTI MA NON PER LUI"

SULMONA - "Da tempo l’ex assessore regionale 35 delibere in cinque anni si sveglia a si addormenta con il pensiero del PD.Anche ieri, nel presentare la lista del suo nemico/amico Bruno di Masci, più che spiegare il senso della loro alleanza dopo anni di denigrazione reciproca (basta cercare su Youtube), si concentra sul PD.E al PD attribuisce di essersi “macchiato” negli gli ultimi tre anni (e non si capisce perché tre se la nuova segreteria c’è da meno di due) di calunnie e accuse nei suoi confronti, suggerendo, sempre al PD, di andare in Procura.La domanda sorge spontanea: ma se lui si sente diffamato, ingiuriato, calunniato ed offeso da ben TRE anni, forse in Procura dovrebbe andarci lui? E perché non ci va?Non vogliamo credere, avendo lui il titolo da avvocato, che non sappia che in Procura ci deve andare chi si sente vittima, non altri.Perché se si può accettare il fuori onda Di Masci che lo interrompe e parla di Tribunale di “vicinanza” invece che di prossimità, da lui le idee poco chiare tra il reo e la vittima non sono ammissibili.Insomma è un po’ confuso l’ex assessore alle 35 delibere in cinque anni, tanto confuso da riferire di 95 milioni di euro arrivati a Sulmona per merito suo che però nessuno ha mai visto, ma soprattutto tanto confuso da dimenticare di riferire che se è vero che il candidato del centrosinistra è stato il capo della sua segreteria, è anche vero che da anni ha preso le dovute distanze: della serie se lo conosci lo eviti.Bene farebbe l’ex assessore ad essere un po’ più attento quando parla, perché se ha scelto di vivere solo grazie alle indennità pubbliche facendo della politica il proprio mestiere e posizionandosi ora a destra ora a sinistra, ora di sotto ora di sopra ora di mezzo pur di occupare poltrone per sé o per sua moglie, le vie della “pacificazione” e della “verità” sono un lusso che lui non si può permettere, come ogni sua irritata uscita in pubblico (e non solo) dimostra".


Il circolo PD di Sulmona


 

Nessun commento: