ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Guterres, decisioni dell'Aja vincolanti, siano rispettate - La Corte internazionale di giustizia ordina a Israele di fermare l'offensiva a Rafah - Approvato il decreto salva-casa. Anche la Commissione per i conti dei club sul tavolo-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Da Sulmona a Tropea, il 'mangiaplastica' ora in 121 Comuni- A 80 anni da bombardamento, Avezzano ritrova nomi delle vittime - Lago di Scanno, lavori di messa in sicurezza delle sponde- L'Aquila si prepara ad accogliere lo show acrobatico delle Frecce Tricolori, lo spettacolo che accenderà il cielo aquilano nel fine settimana del 25 e 26 maggio-

Sport News

# SPORT # Skyrace del Mammut, vincono Forconi e Pallini nella 21km - Sulmona Futsal batte Cures 6 - 2 nell'andata della seminfinale - Il Napoli in ritiro a Castel di Sangro dal 25 luglio-

IN PRIMO PIANO

PREMIO BENEDETTO CROCE, ASSEMBLEA CONCLUSIVA A POPOLI TERME DELLE GIURIE POPOLARI

POPOLI - "Le 52 giurie popolari del Premio Nazionale di Cultura Benedetto Croce di Pescasseroli,  XIX edizione, si sono riunite a Popol...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

lunedì 22 aprile 2024

"PIANO MARCHIONNE PER IL MONDO A PARTE, OD ANCHE PIANO MATTEI. MA IN QUESTO SECONDO CASO NON SAREBBE ORIGINALE POICHÉ GIÀ È STATO PROPOSTO PER L’AFRICA"


L'AQUILA - "Altrimenti, e come forse non tutti sanno, i due più rinomati dirigenti industriali italiani sono, entrambi, figli, non dello stesso, ma di due diversi marescialli di carabinieri abruzzesi. Ora, il maestro Riccardo Milani non ha inteso inserire questa figura “paesana” nel suo lavoro, come, verbigrazia, il maresciallo nella stazioncina di paese nelle sceneggiature dei Pane Amore E, di un Ettore Maria Margadonna che proviene da un altro paesino,di uomini seminati da Dio, tra uguali montagne abruzzesi come Rupe.Altrimenti, e come è sempre stato nel paese mio, come nella vita reale, non avrebbe recitato una parte  granché disconnessa dagli abitanti che vi vivono.
Magari, nei pochi giorni che termina la finzione da forestiero, si saluta, come verso il vigile umano in divisa, con l'emissione gutturale ho, hu, e neanche un più urbano  ue’, tanta non distanza  ribadita , almeno in quelli di qualche anno prima, dalla  ancora difficoltà grammaticale nell’approntare  una relazione scritta ad un ufficio superiore, quando, al contrario, se li porti in campagna, che sia vigna frutteto o grano, sanno fare, con meno fatica, di tutto.
Chiaramente, non credo che dovrò andare a vedere il film  adesso in programmazione nel vicino (15 km) cinema, ma soltanto per la supposizione di averlo già visto, se la convinzione di già sapere come il maestro Milani lo abbia”orchestrato”. Ciò, per non altra ragione di aver frequentato già dalle scuole medie, invece che l'istituto scolastico più vicino al paesello rupestre della provincia, proprio gli istituti nella città di L’Aquila Capoluogo. Nel Convitto al centro della città, dove per pretto orientamento della volontà didattica i quattro vicini cinema della città erano per noi non altro che  ulteriori aule scolastiche dove
apprendere così altra materia di studio, e con sicura efficacia se ancora oggi a ben oltre cinquant'anni posso affermare per perfetto ricordo che, Il Caso Mattei e Detenuto in attesa di Giudizio vennero dati  al cinema Massimo mentre Sacco e Vanzetti al cinema Olimpia.
 Perché ogni film di contenuto politico, di riguardo sociale e di analisi di problematiche pubbliche era scrupolo chiaramente preferito per la nostra formazione culturale e ci veniva erogato in prima visione con stesso valore dell' acqua corrente per l’igiene che ancora in quegli anni nei paesini limitanei non aveva raggiunto tutte le famiglie.
A differenza, gli altri, e non  tutti coetanei delle elementari quando diversi ripetevano per diversi anni le classi, erano costantemente impegnati ad azzuffarsi tra di loro durante il tragitto via treno tra casa e la scuola di arti e mestieri, per sottrarsi reciprocamente la stozza od  imporne lo scambio, non proprio per acuta fame ma per forse complessa necessità  fisiologica di variare la dieta se oltre le solite povere cose tra, uova patate e foglie tra le due  lesche di pane sempre belle paccute a volte poteva in qualcuno accadere che contenessero più ambita bistecca di carne o salciccie o lesche di cacio pecorino, oppure insieme ad arance, che sino a qualche anno prima scaricavano a casse  gratis per la popolazione povera i carri merci dalla Sicilia, od anche le banane, che,   della Somalia lo stesso in qualche modo arrivavano nella mensa della elementare. Disinteressati oltre se stessi e ciò ; ed ancora più dei minori non accompagnati che ora arrivano dai barconi;  al mondo esterno che avrebbero dopo qualche anno scoperto per la prima e qualche volta anche ultima volta, a Tarvisio,Codroipo, Casarsa etc. per poi, finito il militare, finire anche operaio alla Fiat o, frequente nel luogo,  nelle imprese o nelle aziende agricole a volte proprie, continuando però ad incrociarsi nelle strade campestri, i compagni di scuola poiché prima del turno in fabbrica o delle 8 ore con la ditta, oppure dopo,  non avevano lasciato l’abitudine familiare di farsi patate vino grano  pomodori a bottiglia, barattoli etc. in qualche minimo podere di proprietà ,ed ovviando alla impossibilità di salutarsi con un suono gutturale a causa della caratteristica del trattorino di non essere silenzioso come l’asino, si scambiano,  contemporaneamente ad un leggero movimento indietro della testa, un visibile ghigno del volto sempre di derivazione animalesca, seppur non domestici come in Pane e Cioccolata, ed il tutto di più  spinto non da alcun sentimento se non significativo a scacciare nell' altro la cupa ingenerazione di fulminei contrari sospetti di ostilità che possano provocare la mancanza del cenno, e,  nessunvoglia, ripetuti, che faranno discendere tutte  le capacità della mente ai più roventi tumulti interiori sino a non escludere il pericolo che sia stata messa falsamente in giro la grave voce di avergli insidiato la moglie che, in questa ristrettezza, e se i registri all’ anagrafe sono veri; in un comune però dove vige una imperterrita corruzione pubblica dove non è a regola nessuna carta; è spesse volte, quantomeno soltanto cugina di entrambi, e soltanto, per quel tanto di coscienza, un po' più alla lontana del consorte legittimo.
La recente rumorosa irruzione  della motorizzazione agricola in queste comunità che esistono con stessa ininterrotta cognizione civile non già da prima di New York o di York ma di gran lunga prima di Roma, ha costato il distacco “epocale” dall' asino se, non di rado commorante nella stessa casa come qualsiasi altro familiare, ha accompagnato e sostenuto impassibilmente il lavoro agricolo per il sostentamento dall'inizio dei tempi domestici. Tempi che senza l’asino non sarebbero stati gli stessi. Chi ne ricorda in gran numero a cornice di un ambiente che per noi ragazzi era una Eurodisney di divertimenti di burle e di storielle con una popolazione precedente di allegri ed argutissimi illetterati tutti soltanto contadini che, nel contemporaneo periodo del ritorno dopo 2.000 anni dell' acqua nelle case private hanno dovuto affrontare la perplessità del nuovo schioppettante marchingegno a motore che si chiamava Lampacrescia Brumi Benassi etc. che offriva  inaudita convenienza se , durante l’inverno non consumava nulla, seppure alcuni per naturale abitudine  si recavano di prima mattina a raboccare benzina, invece che paglia o fieno, nel serbatoio del motozappa fermo con il rimorchietto ora nella stessa stalla al posto eterno dell' asino, stentanto a realizzare come potesse essere possibile, se l’asino mangiava tutti i giorni anche se non lavora legato in stalla, e suscitando la conseguenza di continui ragionamenti in piazza tra di loro.
Il rischio, pertanto, in questi mondi a parte, ormai ancor più decaduti in una linea demografica senza ritorno, ad un centinaio di anziani per villaggio e pochi animali da allevamento, è farvi cadere ignari  ostaggi i pochi ragazzi  che debbono crescere in questi ambienti proprio nella età mentale che tanto più apprendono quanto più stimoli ricevono, quando già dalle prime classi delle medie potrebbero frequentare L'Aquila ed usufruire di un ambiente più variegato per una più completa formazione, a tempo pieno, se a L'Aquila con vita più vicina al resto del mondo, sono presenti offerte scolastiche, impianti sportivi, conservatori musicali, scuole superiori e tecniche ,università, cinema, teatri, luoghi di ritrovo, in una moltitudine di coetanei con i quali confrontarsi e crescere insieme. Apprendere una fluente  lingua inglese già a 16 anni, non solo perché a quella età si iniziano ad incontrare le tedeschine, le inglesine od i biondini e saper colloquiare è preferibile anche se in fondo in fondo i suoni gutturali andrebbero bene lo stesso, ma per vastità del mondo, insieme ad una buona qualifica professionale, già a 50 euri di Ryanair un giovane può ottenere  uno stipendio anche molto più che triplo che nel Sud Italia se non poi gli USA o le altre nazioni ad alto reddito.
Il messaggio un po' fuorviante di Milani è che dice quello che vogliono sentire ad una categoria di persone racchiuse per varie ragioni in questi posti ed  anche con sincere possibilità credono, per come si vede, che ai figli in età scolare gli debbono dare da mangiare bene in abbondanza, poi non gli fanno prendere un grado di freddo e non li fanno camminare un passo a piedi se il compito inderogabile che si assumono è accompagnarli in macchina alla stazione del treno o del bus per andare a scuola ed aspettarli allo stesso posto quando ritornano , come se il destino fosse come per loro già scritto.
Invece una riorganizzazione opposta con un piano apposito della scuola che rimuova queste disparità geografico-sociali tra gli studenti offrendo il meglio a tutti dovrebbe essere perché, come per Marchionne o Mattei che abbiamo assunto ad esempio, non è detto che il figlio del maresciallo arriverà al grado di capitano soltanto e non oltre, perché la natura è uguale per tutti, ed il figlio di un povero contadino nessuno sa in futuro dove potrà arrivare, se, non viene abbandonato nei mondi a parte dalle istituzioni che ne dovrebbero tutelare i diritti allo sviluppo in eguaglianza della propria personalità".


Nessun commento: