ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Tajani, "il governo è impegnato su tre riforme fondamentali"- Bonino: "Dialogo con Calenda? Dobbiamo farlo e sbrigarci"- Duemila persone sepolte dalla frana in Papua Nuova Guinea - "Raid di Israele su una zona umanitaria di Rafah"-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Ladri all'Agenzia delle Entrate a Pescara, rubati oggetti dei dipendenti- Granelli, 125mila Pmi pioniere dell'IA, ma manca personale- Air Show annullato dopo la tragedia all'Aeroporto dei Parchi - Cartoons on the Bay, a Pescara 300 opere da 50 Paesi -

Sport News

# SPORT # Skyrace del Mammut, vincono Forconi e Pallini nella 21km - Sulmona Futsal batte Cures 6 - 2 nell'andata della seminfinale - Il Napoli in ritiro a Castel di Sangro dal 25 luglio-

IN PRIMO PIANO

GRANDE SUCCESSO A ZANTE PER LA DELEGAZIONE DELLA GIOSTRA CAVALLERESCA DI SULMONA

SULMONA - " È stato il cavaliere Spiros Tzurakis a vincere il palio della Giostra di Zante e a portare via a cavallo, come da tradizion...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

sabato 4 marzo 2023

CONDANNATO A 8 MESI DI RECLUSIONE PER AVER MENTITO ALL’AGENZIA DELLE DOGANE

CELANO - "I carabinieri della locale stazione hanno eseguito l’ordine di carcerazione emesso nei confronti di un 58enne del luogo destinatario di una pena definitiva disposta dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello dell’Aquila. L’uomo è stato raggiunto dai militari dell’Arma che, nei giorni scorsi, gli hanno notificato il dispositivo di detenzione domiciliare a 8 mesi di reclusione.
La condanna è stata resa esecutiva dalla Procura Generale all’esito dei diversi gradi di giudizio intervenuti nel tempo e che hanno riconosciuto il 58enne colpevole del reato di false attestazioni a pubblico ufficiale. I fatti addebitati risalgono a circa otto anni addietro e nel momento in cui l’uomo, con l’intento ottenere il rilascio di autorizzazioni amministrative dall’Agenzia delle Dogane, attestò in atti di riunire tutti i requisiti previsti dalle norme. Purtroppo per lui, gli accertamenti svolti dai funzionari dell’Agenzia, collaborati dalle altre autorità coinvolte nelle indagini, stabilirono che le attestazioni fornite erano parzialmente errate e non rispondenti al vero. Da qui l’avvio del procedimento penale da parte della Procura della Repubblica del capoluogo, conclusosi con la sentenza definitiva.
Il condannato, dunque, resterà in casa per i prossimi di 8 mesi e dovrà attenersi anche a una serie di prescrizioni aggiuntive imposte dalla magistratura. Il rispetto della misura detentiva e delle prescrizione sarà assicurato dai militari dell’Arma competenti per territorio".



Nessun commento: