news

---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Anarchici in piazza per Cospito. Cortei a Roma e Milano, sotto Opera lancio di sassi- Scontro in A14 a Grottammare.Morti padre e due figli- Germania: Abbiamo le prove dei crimini di guerra in Ucraina- Scontro FdI-Pd in tribunale Appello di Meloni all'unità-

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

IN PRIMO PIANO

"ULTERIORE INCONTRO URGENTE CON ASPI, AUTOSTRADE PER L'ITALIA, AL FINE DI PROVVEDERE A GARANTIRE LA MASSIMA SICUREZZA POSSIBILE ANCHE RIMODULANDO I CANTIERI"

L'AQUILA - "A fronte dell'ennesimo tragico indicente mortale sull'A14 nei tratti abruzzese e marchigiano mi sono sentito co...

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - CENTROABRUZZONEWS

lunedì 26 dicembre 2022

PRESEPE VIVENTE L'AQUILA COMPIE 50 ANNI, LIRIS (FDI): SIMBOLO NOSTRA CIVILTA'

L'AQUILA - "Fratelli d'Italia lotta da sempre per il recupero e la conservazione delle tradizioni, pagine che raccontano la nostra storia e la nostra identità. Il Presepe è il simbolo della nostra civiltà, è la nostra Cristianità che viene trasmessa nel tempo, è la nostra cultura e la conservazione di quello che siamo stati e che saremo. Nell'umiltà del Presepe, possiamo diventare anche noi testimoni di amore, bontà e pace. Sono tante le realtà nella nostra Nazione che vivono il Natale con rappresentazioni artistiche che raccontano la Natività. Nei piccoli centri, nelle aree interne della nostra Nazione queste tradizioni godono di fervida salute, come ad esempio in Abruzzo e a l'Aquila dove quest'anno spegneremo 50 candeline. Insieme alla mia Comunità, ormai da 50 anni, di padre in figlio tramandiamo questa incedibile Storia. La nostra è una bellissima fiaba costruita dall'associazione culturale 'Come a Betlemme': in un anfiteatro naturale nella frazione di Pianola, nella città dell'Aquila, 300 figuranti ogni anno da ormai 50 anni danno vita alla rappresentazione della storia della Natività, un modo diverso per trascorrere il Natale". Lo dichiara il senatore di Fratelli d'Italia, Guido LIRIS.





Nessun commento: