news

---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Cambia il decreto rave, escluse le manifestazioni- Von der Leyen 'Creeremo un tribunale sui crimini della Russia'- Meloni convoca i sindacati. Un tesoretto da 400 milioni- Elkann: 'Le dimissioni del Cda un atto di responsabilità'- Mattarella firma la manovra. Soglia a 60 euro per il Pos-

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - CENTROABRUZZONEWS

venerdì 10 giugno 2022

POSTE ITALIANE: ANCHE IN ABRUZZO LETTERE E RACCOMANDATE SEMPRE PIU' GREEN

ROMA - "Le spedizioni di Postaonline rispettano l'ambiente grazie all'utilizzo di carta amica delle foreste. Anche in Abruzzo i servizi postali di Poste Italiane sono sempre più sostenibili, in particolare quando si tratta di inviare una lettera o una raccomandata tramite il sito poste.it o l'app "Ufficio Postale".  Grazie all'attenzione dell'Azienda per la tutela dell'ambiente, infatti, la Postaonline diventa "green" attraverso l'utilizzo di carta per le buste e i fogli certificati dall'FSC, il Forest Stewardship Council. Inoltre, le finestre delle buste di lettere e raccomandate sono realizzate rispettivamente in cellulosa trasparente e materiale biodegradabile. La certificazione rilasciata dalla ONG internazionale FSC garantisce la corretta gestione delle foreste e la tracciabilità dei prodotti derivati. In particolare, il marchio FSC con la scritta MISTO e apposto sul retro delle buste, indica che la carta utilizzata proviene da materiale riciclato e/o legno controllato. 

Questa soluzione permette al destinatario il riciclo completo dell'intera spedizione, riducendo fortemente l'impatto sull'ambiente.  

Continua così, anche in Abruzzo, l'impegno di Poste Italiane per un utilizzo efficiente delle risorse naturali e una costante attenzione alla ricerca di soluzioni innovative, a tutela della salvaguardia dell'ambiente.

In tutta la regione sono 974 gli addetti al servizio di recapito tra portalettere, lavorazioni interne e figure di staff, impegnati nei 14 centri di distribuzione della corrispondenza e pacchi". 

Nessun commento: