---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE NAZIONALI - Giù i casi 188.797, 385 morti Il tasso di positività al 17%- Terremoto di 4.3 in Calabria. Bloccati 5 treni per Roma- In 7 giorni +28% di prime dosi agli over 50, è l'effetto obbligo- Dal parrucchiere con il pass, scatta oggi l'obbligo- Modifiche alle fasce a colori Regioni: 'Non servono più'- Bianchi'Sento delle stime infondate, 93% delle classi in presenza'- Spara e ferisce vigile del fuoco poi si barrica in casa-

news

TOP NEWS

TOP NEWS

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

CANALE DIRETTA STREAMING - CORDESCA 2021 FINALE

martedì 4 gennaio 2022

SANITÀ, TAGLIERI A FEBBO: “RISPONDA SUI TEMI. IN REGIONE ABRUZZO MANCANO PROGRAMMAZIONE E SANITÀ TERRITORIALE”

L'AQUILA - “Il Consigliere regionale Mauro Febbo prova inutilmente a nascondere le responsabilità di governo che l'intera maggioranza ha nei confronti dell'Abruzzo, dei cittadini abruzzesi e di tutto il personale sanitario. Sono tante le spiegazioni che Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia devono dare. Peccato che, ogni volta, preferiscano nascondersi dietro alla propaganda. Ad esempio, mentre ringrazia a parole i professionisti in corsia, il Consigliere Febbo potrebbe spiegarci per quale motivo non siano ancora stati pagati i gettoni e il lavoro straordinario nei periodi di massima emergenza. O ancora se è accettabile avere una Asl che fa aspettare giorni e giorni un tampone e per conoscerne il risultato. Stesso discorso vale per le vaccinazioni i cui tempi si stanno allungando.

La verità è che il disastro di Regione Abruzzo sia nella programmazione che nella sanità territoriale, in particolare nella provincia di Chieti, è sotto gli occhi di tutti. A tutt’oggi in Regione Abruzzo non sono ancora state presentate la rete ospedaliera e la rete territoriale, manca un piano sanitario regionale, non c'è un piano di aggiornamento sull'evoluzione della pandemia. Manca una programmazione per le cure a domicilio ma, in compenso, abbiamo speso circa 100 milioni di euro di mobilità passiva. Significa che gli abruzzesi vanno fuori regione a farsi curare. È il segno, a mio avviso, di come siano i cittadini i primi a non avere fiducia nel nostro sistema sanitario regionale. Non si vedono poi gli effetti dei circa 100 milioni spesi per il personale sanitario e nonostante tutto si continua a esternalizzare i servizi e i lavoratori che sono sempre sotto organico e costretti a turni massacranti.Questi sono i fatti, sotto gli occhi di tutti i cittadini, ed è su questi temi che il Consigliere Febbo dovrebbe dare risposte all'Abruzzo. Il resto è solo propaganda. Io mi aspetto di vedere più risultati concreti e meno chiacchiere da questa maggioranza. Intanto continuerò a portare in Consiglio regionale e in ogni altra sede le istanze dei cittadini a cui la politica non può e non deve voltare le spalle. Piaccia o meno a questa maggioranza ma la direzione strategica di tutte le aziende è scelta dalla loro Giunta”. Lo afferma il Consigliere regionale M5S e Vicepresidente della Commissione Sanità Francesco Taglieri in risposta alle dichiarazioni del Consigliere regionale Mauro Febbo.


Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :