---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Kiev, distrutto oltre il 30% dei tank russi. Kadyrov, Severodonetsk in nostro controllo- Nepal, persi i contatti con aereo A bordo si trovano 22 persone- Putin a Macron e Scholz: 'Pronti al dialogo' Mosca: 'Nuovo test sul missile ipersonico'- Mosca: 'Nuovo test del missile ipersonico. Kherson ha chiuso gli accessi in Ucraina'- Trump: 'Ci riprenderemo la Casa Bianca'-

news

TOP NEWS

TOP NEWS

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale Diretta Streaming - CENTROABRUZZONEWS

domenica 19 dicembre 2021

PRATOLA PELIGNA: CENTRO NAZIONALE DI RICERCHE ANTONIO DE NINO, CONFERITO IL "PREMIO DE NINO"

PRATOLA - Presso la sala consiliare del comune di Pratola Peligna, l’associazione culturale  Centro Nazionale di Ricerche Antonio De Nino ha conferito ieri il "Premio De Nino", Sez. Demoetnoantropologia, a due figure molto importanti nella divulgazione dell’opera dello storico abruzzese: Gianluca Salustri, l’editore  che ha pubblicato le Fiabe di Antonio De Nino in chiave moderna diffondendo e divulgando la ricerca antropologica dello storico abruzzese tra i bambini e gli adulti di oggi. Le nove fiabe, scelte tra quelle raccontate negli Usi e Costumi Abruzzesi, sono state illustrate dalla giovane disegnatrice e pittrice Michela Di Lanzo che ne ha catturato i protagonisti in un incantevole Album di artista. Lo spirito deniniano nel raccontare l’Abruzzo ancestrale rivive attraverso il florilegio di queste storie antiche salvate dall’oblio, la prima volta dalla penna dello stesso De Nino, la seconda dall’amore di Gianluca Salustri per la terra d’origine e dalla fantasia immaginifica di Michela Di Lanzo. Nel corso delle passate edizioni l’ambìto riconoscimento è stato conferito ad illustri personaggi del mondo della cultura che si sono distinti nelle discipline cui il geniale ricercatore dedicò tutta la vita.Il Premio De Nino è stato istituito nel 1997 con lo scopo di valorizzare e divulgare la figura e l’opera dell’eminente studioso, Storico e Antropologo, ritenuto il padre dell’Archeologia Abruzzese. 











Nessun commento: