---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Mancini: 'Club inglesi? Penso di andare al Mondiale e vincerlo'- Arrestato Massimo Ferrero il presidente della Sampdoria.La squadra non è coinvolta- Minacce a Fedriga dai No vax, il governatore sotto scorta- Gimbe, in 2 settimane 390mila nuovi vaccinati- Rasi: 'Stiamo vedendo forme di Covid severo nei bambini'- Scatta il super green pass: Primo multato a Roma 'Volevo vaccinarmi a giorni'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

CANALE DIRETTA STREAMING - CORDESCA 2021 FINALE

sabato 6 novembre 2021

RAIANO: MISURE URGENTI DI SOLIDARIETÀ ALIMENTARE E DI SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE PER IL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE E DELLE UTENZE DOMESTICHE

RAIANO - MISURE URGENTI DI SOLIDARIETÀ ALIMENTARE E DI SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE  PER IL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE E DELLE UTENZE DOMESTICHE  –  ART. 53 D.L. N. 73 DEL 25/05/2021. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
 Visto l’articolo 53 del DL 25 maggio 2021, n. 73, recante “Misure urgenti di solidarietà alimentare e di sostegno alle famiglie”;  Vista  l’Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 658 del 30/03/2020 recante: “Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario  connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili”.
Richiamata la Deliberazione della Giunta Comunale n. 109 del 25.10.2021, con la quale sono stabiliti i
criteri a cui attenersi nell’emanazione del presente Avviso;  
Richiamata  la  Determinazione  del  Responsabile  del  Servizio  n.  154  del  4.11.2021,  con  la  quale  si procede all’avvio della procedimento di cui al presente Avviso;  
 
AVVISA  
 
che il Comune di Raiano è autorizzato all’erogazione di buoni spesa di generi alimentari e prodotti di
prima  necessità  e  al  sostegno  alle  famiglie  per  il  pagamento  dei  canoni  di  locazione  e  delle  utenze
domestiche, in favore dei nuclei familiari più esposti all’emergenza sanitaria Covid-19 con priorità per
quelli non assegnatari di sostegno pubblico.
 
A tal fine le domande per beneficiare del suddetto contributo possono essere presentate a questo Comune
entro il giorno 26 novembre 2021.  
 
Art. 1. DESTINATARI DELLA MISURA
I  benefici  saranno  erogati  in  favore  dei  nuclei  familiari  che  versano  in  comprovate  condizioni  di
temporaneo grave disagio economico, conseguente all’attuale emergenza epidemiologica da COVID-19
e/o ai relativi provvedimenti, aventi la residenza a Raiano, secondo un ordine di priorità che terrà conto
dei seguenti criteri:  
a) possesso di un’attestazione  ISEE  (ordinario  o  corrente)  in  corso  di  validità  con  valore  non
superiore ad € 8.000,00, danneggiati dalla emergenza sanitaria;
b) nuclei familiari privi di qualsiasi reddito e non già assegnatari di altro sostegno pubblico (R.d.C,
Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno previste a
livello  locale  o  regionale).  Tra  questi  soggetti  sarà  data  priorità  a  chi  dichiara  la  presenza  nel
proprio nucleo familiare di:  
- soggetti di minore età;  
- soggetti portatori di handicap/disabilità;  
c) nuclei familiari segnalati e/o in carico ai servizi sociali, anche beneficiari di forme di sostegno al
reddito (comunque valutate in relazione agli importi), sulla base dei bisogni rilevati nell’ambito
dell’analisi preliminare o del quadro di analisi da effettuarsi a cura dei Servizi Sociali di riferimento,
con precedenza per chi fruisce di un minore beneficio;  
d)  nuclei familiari, anche se non già in carico ai servizi sociali, che, a causa dell’eccezionalità
dell’emergenza Covid-19, si trovano in uno stato di disagio socio-economico per una delle seguenti
motivazioni:  
-  Perdita del lavoro per licenziamento determinato da sospensione /chiusura attività;
-  Chiusura o sospensione dell’esercizio commerciale o altra attività economica;
-  Mancata retribuzione per difficoltà di liquidità delle aziende contemplate tra quelle
chiuse/sospese a causa delle misure di emergenza
In ogni caso, per accedere ai benefici di cui sopra, i nuclei familiari non dovranno possedere risparmi
bancari, postali o altri titoli di risparmio del valore superiore ad € 20.000,00.
 
Per gli stranieri extracomunitari l’accesso ai benefici presuppone che gli stessi siano regolarmente
soggiornante sul territorio italiano.
 
Art. 2. MODALITÀ DI RIPARTIZIONE DEL BENEFICIO
L’entità del beneficio sarà modulato in base al numero delle istanze ammesse al contributo, e verrà
ripartito proporzionalmente al numero dei componenti del nucleo familiare.
 
Art. 3. FORME DI SOSTEGNO ECONOMICO  
a) contributo  per  pagamento  bollette  relative  ad  utenze  domestiche  comunali  (TARI  anni  2021,
2020 o precedenti);
b) acquisto di beni e servizi di prima necessità;
c) rimborso canoni di locazione;
 
Chi non è in regola con il pagamento delle utenze domestiche comunali non può scegliere le forme
di sostegno b) e c), ma potrà accedere solo alla forma a), con priorità al contributo al pagamento
delle bollette relative alla TARI anni 2021, 2020 o precedenti.
 
Nel  caso  in  cui  la  TARI  sia  stata  pagata,  potrà  essere  chiesto  un  contributo  finalizzato  al
pagamento di ulteriori utenze.
 
Art. 4. MODALITÀ DI EROGAZIONE DEL BENEFICIO
L’ammissione al beneficio e alla forma di sostegno da parte dei richiedenti sarà determinata dall’Ufficio
Amministrativo del Comune di Raiano dopo l’istruttoria delle singole istanze.
Nel caso in cui dopo la verifica risultassero situazioni  debitorie dell’istante nei confronti del Comune il
contribuente sarà ammesso d’ufficio alla forma relativa al rimborso delle utenze domestiche comunali.
Le singole forme di sostegno verranno erogate come segue:
a) contributo  per  pagamento  bollette  relative  ad  utenze  domestiche  comunali  (TARI  anni  2021,
2020 o precedenti). Il contribuente dovrà consegnare all’ufficio la bolletta non ancora quietanzata che
verrà pagata direttamente dall’Ente e verrà restituita quietanzata all’istante.
b)  buoni  spesa Il ritiro dei coupon assegnati avverrà presso il Comune di Raiano secondo le modalità
che saranno successivamente indicate, anche in funzione dell’evolversi della emergenza sanitaria.  
Il beneficiario consegna i buoni alimentari ottenuti ad uno o più esercizi commerciali, prescelti tra quelli
inseriti nell’elenco pubblicato sul portale istituzionale del Comune di Raiano.  
L’esercizio  commerciale  emetterà  fattura  al  Comune  di  Raiano,  allegando  i  buoni  utilizzati  dai
beneficiari.  
La misura consiste nella concessione di buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari e beni di prima
necessità in favore degli aventi diritto che potranno essere spesi negli esercizi commerciali ubicati sul
territorio comunale che hanno dato la propria adesione all’utilizzo dei predetti buoni spesa emessi dal
Comune di Raiano.  
c) canoni di locazione  
I  nuclei  familiari  interessati  devono  risultare  in  possesso,  oltre  ai  requisiti  di  cui  al  punto  1,  dei
seguenti ulteriori requisiti di ammissione:
1. residenza  nel  Comune  di  Raiano  in  un  alloggio  condotto  in  locazione  come  abitazione
principale;
2. essere titolare di un contratto di locazione regolarmente registrato che NON rientri nelle
categorie catastali: A1 (abitazione di tipo signorile) – A8 (ville) – A9 (palazzi di eminenti
pregi artistici e signorili) art. 1 L. 431/98;
3. non risultare assegnatari di immobili in regime di edilizia agevolata convenzionata (case
popolari...)
4. non avere la titolarità per ognuno dei componenti il nucleo familiare di diritti di proprietà
o usufrutto, di uso o abitazione su alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare,
fatto salvo il caso in cui l’alloggio sia accatastato come inagibile, salvo il caso in cui  
esista un provvedimento che dichiari l’inagibilità ovvero vi sia inabitabilità dell’alloggio
anche  temporanea,  ovvero  essere  coniuge  legalmente  separato  o  divorziato  o  genitore
naturale che, a seguito di provvedimento dell’Autorità giudiziaria, non ha la disponibilità
dell’alloggio familiare di cui ha la titolarità di diritti di proprietà o usufrutto, di uso o
abitazione,  ovvero  essere  contitolare  parziale  e  comunque  non  superiore  al  50%  e  non
avere la disponibilità dell’alloggio.
5. il contributo relativo al rimborso canoni di locazione non è cumulabile con quello di cui
alla L. 431/1998.  
Per  l’ottenimento  del  rimborso  l’istante  dovrà  presentare  quietanza  del  pagamento  del  canone  di
locazione unitamente a copia del contratto registrato. Le somme saranno rimborsate mediante bonifico
sull’IBAN preventivamente indicato nell’istanza.  
 
Art. 5. CONTENUTO E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE  DELLA DOMANDA.
Gli interessati dovranno redigere la domanda utilizzando l’apposito modulo allegato al presente avviso
(Allegato 1) e disponibile presso  il sito internet del Comune di Raiano (www.comune.raiano.aq.it) sia
alla “Home Page” e sia sull’Albo Pretorio.  
Le  notizie  anagrafiche,  reddituali  e  patrimoniali  richieste  saranno  autocertificate  ai  sensi  del  DPR
445/2000.
Le domande (in carta semplice), redatte a mezzo dell’allegato modulo, dovranno essere presentate o in
via telematica ed inviate all’indirizzo email: protocollo@comuneraiano.com oppure mediante consegna
a mano all’Ufficio Protocollo nei giorni ed orari di apertura al pubblico.
Le domande dovranno essere presentate entro e non oltre la data del 26.11.2021.  
Alla domanda relativa al rimborso canoni di locazione dovrà essere allegata la seguente documentazione:
- copia contratto di affitto registrato;
- ricevute canoni di locazione anno 2021;  
- codice IBAN.
Alla domanda relativa al pagamento delle utenze dovrà essere allegata la seguente documentazione:
- bollette e/o fatture da pagare
Eventuali  informazioni  possono  essere  richieste  al  numero  telefonico  0864/72212  int.  1  o  via  e-mail
all’indirizzo: protocollo@comuneraiano.com  
Le  dichiarazioni  sostitutive  potranno  essere  soggette  ai  controlli  e  alle  verifiche  previste  dallo  stesso
Decreto anche per il tramite degli uffici ed organismi ispettivi del Ministero delle Finanze.
Alla  domanda  dovrà  essere  allegata  altresì  copia  fotostatica  di  un  documento  di  identità  in  corso  di
validità del richiedente.  
La domanda dovrà essere compilata in tutte le sue parti e soprattutto dovranno essere enunciate in modo
chiaro  ed  inequivocabile  le  motivazioni  che  hanno  prodotto  gli  effetti  economici  negativi  anche
temporanei sul nucleo familiare.
 
Art. 6 ISTRUTTORIA DELLA DOMANDA  
Qualora la domanda sia lacunosa, contraddittoria, carente di elementi conoscitivi indispensabili ai fini
dell’istruttoria, il richiedente potrà essere contattato dal competente Ufficio e/o dall’ Assistente Sociale
del Servizio di  Segretariato Sociale Professionale.  
Ai fini dell’istruttoria l’Ufficio si riserva di richiedere chiarimenti, integrazioni, osservazioni via email o
telefonica.  
 
Art. 7 FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA
Le domande pervenute verranno ordinate secondo il valore ISEE crescente dando priorità alle situazioni
enunciate nel presente avviso e nel rispetto dei requisiti di ammissione.  
Nella  gestione  delle  risorse  sarà  data  priorità  ai  nuclei  familiari  non  assegnatari  di  sostegno  pubblico
(Rdc, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno previste a
livello locale o regionale).
L’ammontare dei contributi potrà essere rideterminato in aumento nel caso di capienza delle risorse
disponibili.
 
Art. 8 MOTIVI DI ESCLUSIONE
Saranno  escluse dall’ammissione al beneficio le domande i cui richiedenti non siano in possesso dei
requisiti di cui all’art. 1 del presente Avviso.
Inoltre si considerano irricevibili le seguenti domande:
1) le istanze incomplete (prive delle generalità, dei requisiti reddituali, dello stato di famiglia ecc);
2) le  domande  carenti  di  motivazione,  intesa  come  specificazione  dei  motivi  di  fatto  che  hanno
indotto il richiedente alla richiesta del beneficio.
 
Art. 9 AVVERTENZE GENERALI
L’Ente  si  riserva  di  modificare, prorogare o eventualmente revocare il presente avviso a suo
insindacabile giudizio.
Il  presente  avviso  costituisce  “lex  specialis”  e  pertanto  la  presentazione  della  domanda  comporta
implicitamente l’accettazione e la conoscenza senza riserva alcuna di tutte le disposizioni ivi contenute.  
 
Art 10. TRATTAMENTO E TUTELA E PRIVACY
Tutti i dati personali di cui l’Amministrazione venga in possesso in occasione dell’espletamento del
presente procedimento verranno trattati nel rispetto delle disposizioni vigenti (Regolamento UE
679/2016) ed utilizzati ai soli fini dell’espletamento della procedura in oggetto. Il trattamento dei dati
sarà effettuato con l’ausilio di mezzi informatici e potranno essere comunicati ad altri soggetti coinvolti
nella  gestione  del  procedimento  e  a  quelli  demandati  all’effettuazione  dei  controlli  previsti  dalla
normativa vigente.
 
Art 11. CONTROLLI E VERIFICHE
Le dichiarazioni sostitutive presentate saranno sottoposte a controlli e verifiche secondo le modalità e
condizioni previsti dagli artt. 71 e 72 del DPR 445/2000 da parte dell’Amministrazione. È disposta la
revoca del finanziamento qualora dai controlli effettuati ai sensi del citato DPR emerga la non veridicità
delle dichiarazioni, fatte salve le disposizioni penali vigenti in materia.
 
Art 12. INFORMAZIONI SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO
Ai  sensi  della  L.  241/1990  e  s.m.i.  il  Responsabile  del  Procedimento  è  la  Dott.ssa  Giovanna  Di
Cristofano, che potrà avvalersi ai fini della valutazione delle domande del Servizio Sociale Professionale.  
Per ogni ulteriore informazione gli interessati potranno rivolgersi telefonicamente al numero  
0864/72212 int. 1 o via email all’indirizzo: protocollo@comuneraiano.com". 

                        Il Responsabile del Servizio
                   Dott.ssa Giovanna Di Cristofano

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :