---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Mancini: 'Club inglesi? Penso di andare al Mondiale e vincerlo'- Arrestato Massimo Ferrero il presidente della Sampdoria.La squadra non è coinvolta- Minacce a Fedriga dai No vax, il governatore sotto scorta- Gimbe, in 2 settimane 390mila nuovi vaccinati- Rasi: 'Stiamo vedendo forme di Covid severo nei bambini'- Scatta il super green pass: Primo multato a Roma 'Volevo vaccinarmi a giorni'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

CANALE DIRETTA STREAMING - CORDESCA 2021 FINALE

sabato 20 novembre 2021

PROVINCIALI 2021 E "CONVERGENZE DEMOCRATICHE O PARALLELE"

SULMONA - "A Dicembre gli amministratori torneranno a votare per eleggere consiglieri e Presidente di provincia con elezioni di secondo livello. Dalla riforma incompleta delle province, votano gli amministratori comunali, ognuno con un peso di voti specifico in base agli abitanti del proprio comune. Sulmona in questo sistema di voto ponderato svolge il ruolo di ago della bilancia tra Marsica e Aquilano. Tuttavia, almeno da quello che si può intuire da semplice cittadino, c'è il rischio che una città importante come la nostra non riesca ad esprimere un proprio rappresentante. Ma cosa significa per Sulmona e il territorio? 

Le Province sono state declassate nel loro ruolo ma gestiscono ancora risorse fondamentali per garantire servizi e sviluppo. Tralasciando le spese correnti dell'ente, la Provincia dell'Aquila pianifica nel suo piano triennale delle Opere Pubbliche 64mln di euro di interventi.  A cui si aggiungeranno i fondi del PNRR che saranno destinati principalmente a: interventi sull'edilizia scolastica,  interventi sulla viabilità delle strade provinciali

delle aree interne.  

La nostra area conta 240 km di Strade Provinciali di cui almeno un centinaio di interesse strategico per la sopravvivenza delle aree interne con lavori per 2mln di euro in partenza e un elenco di lavori su cui reperire finanziamenti.

 Per l'edilizia scolastica abbiamo oltre 2000 studenti iscritti ad Istituti Superiori dislocati in 6 sedi con 1 mln di lavori effettuati negli ultimi 3 anni e 7 mln di lavori in partenza con la questione "De Nino-Morandi" da seguire nel suo iter amministrativo. 

Si capisce bene che per il nostro territorio è vitale esprimere propri rappresentanti. Spero la teoria delle "convergenze democratiche" che ha aperto una fase di riforme in Italia sia il faro che possa guidare una riflessione che anteponga il bene di Sulmona e la sua area. 

Se così non sarà, la nostra città uscirà ridimensionata fortemente nello "scacchiere provinciale", più di quanto è già, in una posizione che non rende onore alla sua storia e al suo passato"afferma  l'ex consigliere provinciale Andrea Ramunno

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :