---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Alt a Omicron con 3 dosi Pfizer Il paziente zero sta bene- Crescono positivi e intensive. Le vittime sono in lieve calo- Landini: 'Draghi ha tentato la mediazione,bloccato dai partiti'- Scholz eletto cancelliere. Si chiude l'era Merkel- Ecdc, le feste possono peggiorare la pandemia- 'L'epidemia è in espansione, 11 casi di Omicron in Italia'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

CANALE DIRETTA STREAMING - CORDESCA 2021 FINALE

venerdì 19 novembre 2021

PRESUNTA PROTESTA AL CARCERE DI AVEZZANO. NARDELLA ( UIL PA) "ISTITUTO IN MANO AI DETENUTI?"

AVEZZANO - "Il carcere di  Avezzano ieri è stato praticamente " in mano ai detenuti". Hanno detto di voler effettuare una protesta pacifica ma di fatto, stante le notizie date dal segretario locale UIL PA polizia penitenziaria Gabriele Verna,  avrebbero opposto resistenza passiva al regime penitenziario.Sembrerebbe, infatti, che i detenuti nella serata di ieri non siano  rientrati in cella, restando praticamente per tutta  la notte con le camere di pernottamento ( ex celle) aperte ed ostacolando così il regolare decorso intramurario.Ad affrontare l'evento critico ed a presidio dell'intero carcere vi erano, neanche a dirlo, solo 4 valorosi poliziotti penitenziari ai quali va dato il merito di aver gestito al meglio la situazione.Uno di questi addirittura, per non lasciare i colleghi del turno notturno in numero ancor più ridotto ( come già detto il carcere fucinense di notte è gestito da soli 3 baschi blu), è rimasto in servizio fino alle 7 di questa mattina effettuando così 15 ore continuative di servizio.Non si sanno i motivi di questa protesta fatto sta che il gesto dei detenuti, se confermato, sarebbe di inaudita gravità.Il carcere di Avezzano sarebbe quindi sempre più in balìa di se stesso.Fortuna vuole che al comando della struttura vi  un personale è un dirigente aggiunto, qual è Cristiano Laurenti, che sanno quello  che fanno altrimenti non sapremo dove si andrebbe a finire.Il tutto malgrado l'organico sia ai minimi storici.La presenza di 60 detenuti a fronte 37 poliziotti presenti su di  un organico riconosciuto da un apposito decreto ministeriale pari a 43  sa di autentica follia.Per la UIL PA ce ne vorrebbero almeno 60.Il plauso agli stoici poliziotti è d'uopo anche se la loro bravura, sommata alla  fortuna,  non si sa ancora quanto ancora potrà rappresentare una via di fuga dai gravi problemi che un carcere, come abbiamo più volte visto, è in grado di produrre".

F.to Mauro Nardella segretario generale territoriale UIL PA polizia penitenziaria e componente della segreteria confederale CST UIL Adriatica Gran Sasso con delega alla pubblica amministrazione

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :