ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Rivolta nel carcere Beccaria, detenuti barricati- Tre militari della Gdf morti in esercitazione in montagna- De Luca: "Meloni ha comunicato sua vera identità"- Conte: "L'Europa è a un bivio, scegliere tra pace e guerra"- Putin avverte la Nato: "Andate verso la guerra globale"- Houthi attaccano una nave greca al largo dello Yemen-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Stellantis, cig per altri 570 lavoratori ad Atessa - Provincia L'Aquila, al via lavori su Sp 120 e Sp 35 Bis- Danni da peronospora, i sindaci chiedono tempi certi per gli aiuti - Ladri all'Agenzia delle Entrate a Pescara, rubati oggetti dei dipendenti-

Sport News

# SPORT # Il Sulmona futsal è in finale: a Faenza per la A2- Skyrace del Mammut, vincono Forconi e Pallini nella 21km -Il Napoli in ritiro a Castel di Sangro dal 25 luglio-

IN PRIMO PIANO

ALL’ABBAZIA DI SANTO SPIRITO AL MORRONE UNA GIORNATA DI STUDI SUL DIPINTO MURALE DI KURT KNORR

SULMONA - Francesco Sabatini: “La sua firma sul dipinto di Sulmona riempie il vuoto tra il rientro dal fronte orientale e la prigionia iniz...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

giovedì 2 maggio 2024

CARABINIERI DEL COMANDO TUTELA FORESTALE E PARCHI IMPEGNATI IN CONTROLLI SULLA RICERCA E RACCOLTA RATUFI


BALSORANO - "Nei giorni scorsi, i militari del Nucleo Carabinieri Forestale di Balsorano (AQ), in località “Ceroselle” del comune di Balsorano, durante un servizio di controllo del territorio, hanno individuato P.V., di anni 57, intento a ricercare e raccogliere tartufi, in periodo di divieto e senza essere in possesso del necessario tesserino di idoneità, in violazione alla Legge della Regione Abruzzo n°66/2012, art. 2.I militari hanno sanzionato il trasgressore per un importo di circa euro 866.00, operando il sequestro amministrativo del prodotto raccolto (tuber aestivum) e degli strumenti usati per lo scopo.In Abruzzo, la raccolta del Tartufo d’estate o Scorzone è prevista dal 01 giugno al 15 settembre, periodo in cui il tartufo giunge a maturazione e, grazie al suo inconfondibile odore, viene individuato dai cani addestrati alla sua ricerca, senza necessità di particolare lavorazione del terreno da parte dell’uomo. Fuori da questo intervallo la sua raccolta è vietata e mette in pericolo la durata delle tartufaie naturali, generando il loro progressivo depauperamento.
Al tal riguardo in questa fase sono stati implementati i servizi mirati dei Carabinieri Forestali su tutto il territorio aquilano, al fine di prevenire gli illeciti legati la raccolta fuori stagione, con l’ottica di preservare un pregiato patrimonio, vanto della Regione Abruzzo a livello internazionale".


Nessun commento: