ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Rivolta nel carcere Beccaria, detenuti barricati- Tre militari della Gdf morti in esercitazione in montagna- De Luca: "Meloni ha comunicato sua vera identità"- Conte: "L'Europa è a un bivio, scegliere tra pace e guerra"- Putin avverte la Nato: "Andate verso la guerra globale"- Houthi attaccano una nave greca al largo dello Yemen-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Stellantis, cig per altri 570 lavoratori ad Atessa - Provincia L'Aquila, al via lavori su Sp 120 e Sp 35 Bis- Danni da peronospora, i sindaci chiedono tempi certi per gli aiuti - Ladri all'Agenzia delle Entrate a Pescara, rubati oggetti dei dipendenti-

Sport News

# SPORT # Il Sulmona futsal è in finale: a Faenza per la A2- Skyrace del Mammut, vincono Forconi e Pallini nella 21km -Il Napoli in ritiro a Castel di Sangro dal 25 luglio-

IN PRIMO PIANO

ALL’ABBAZIA DI SANTO SPIRITO AL MORRONE UNA GIORNATA DI STUDI SUL DIPINTO MURALE DI KURT KNORR

SULMONA - Francesco Sabatini: “La sua firma sul dipinto di Sulmona riempie il vuoto tra il rientro dal fronte orientale e la prigionia iniz...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

giovedì 25 aprile 2024

CACCIA: COSPA SU INVASIONE CINGHIALI, ALLUNGARE I GIORNI DELLA CACCIA IN BRACCATA


L'AQUILA - "La caccia in braccata è il sistema che porta maggiori risultati per la riduzione della popolazione di cinghiali, ma è possibile solo per poco tempo. Sicuramente meglio della caccia di selezione, aperta a tutti, perché spesso chi aderisce a questo tipo di attività non sempre rispetta il protocollo che prevede che vengano colpiti solo gli ungulati più giovani e invece fanno il contrario per ragioni legate al mercato della carne". Lo ha denunciato Dino Rossi, presidente del Cospa Abruzzo, Comitati agricoltori. "Stanno ammazzando tutti i cinghiali femmine e i cuccioli rimangono in giro ed attirano anche i lupi nei paesi - ha aggiunto - Chi pratica la caccia in braccata con i cani ha solamente 20 giorni di tempo per operare. Se si allungassero i tempi i risultati sarebbero molto più evidenti e si risolverebbe qualche problema per le comunità e gli agricoltori che oltre alla crisi, agli attacchi dell'Unione europea subiscono anche danni gravi a causa della fauna selvatica che è arrivata a frequentare anche le città metropolitane purtroppo - ha continuato - il coordinatore del Cospa - La caccia di selezione non è altro che una sottile forma di bracconaggio autorizzato come le gabbie di cattura. La cosa grave è che purtroppo i campi coltivati dei contadini servono ormai solo ad ingrassare i cinghiali e qualcuno se li vende i terreni. Poi la Regione paga il 16 per cento del danno, per mancanza di fondi in bilancio, applicando anche il de minimis - ha concluso - I veri cacciatori con i cani vanno a caccia solo 3 gioni a settimana per 3 mesi che di riduce a 20 giorni l'anno per contenere il fenomeno del sovrappopolamento dei cinghiali ”.

Nessun commento: