ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Sinner batte Rune in tre set e va in semifinale a Montecarlo, domani affronterà Tsitsipas- Chiusa l'A1 per un tir a fuoco, undici chilometri di coda- Chiusa altra indagine su Daniela Santanchè, "falso in bilancio"- Mattarella: "Università libere, anche nel dissenso al potere"- A Suviana recuperato il corpo dell'ultimo disperso- Addio a O.J. Simpson, stella del football travolta dagli scandali- M5s esce dalla giunta in Puglia, Conte: "Rimettiamo le deleghe"-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Montesilvano:Tragico schianto, con l'auto contro un muro di cemento: morti due giovani- Crac Naiadi da 7 milioni a Pescara, chieste tre condanne- Abruzzo, i cuccioli dell'orsa Amarena escono dal letargo -

Sport News

# SPORT # Risultati calcio a 5 SULMONA FUTSAL BATTE 4 - 2 JUNIOR DOMITIA E CONSOLIDA IL 2° POSTO

IN PRIMO PIANO

GIRO D’ABRUZZO 2024: A PAVEL SIVAKOV L’ULTIMA TAPPA, ALEXEY LUTSENKO TRIONFA NELLA CLASSIFICA GENERALE

L'AQUILA - " L’UAE Emirates trova il secondo successo parziale al Giro d’Abruzzo 2024, ma non riesce a conquistare la classifica ge...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

lunedì 4 marzo 2024

"PIZZONE, RIFIUTI INGOMBRANTI NEI PRESSI DELLA CENTRALE ENEL, IL COORDINAMENTO SUL PIEDE DI GUERRA PER LA TUTELA DELL’AMBIENTE"


PESCASSEROLI - "Il Coordinamento “No Pizzone II” ha provveduto a segnalare al comune di Pizzone, ai carabinieri agli organismi competenti e alla stessa Enel la presenza di numerosi rifiuti ingombranti abbandonati a ridosso della attuale centrale di captazione del piccolo borgo,  nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Le immagini in allegato mostrano lo stato di totale degrado ed abbandono in cui versano le aree in cui sorge la centrale Enel. La stessa Enel che attraverso la volontà di voler realizzare il nuovo mega impianto si erge a paladina dell’ambiente e del territorio. Non solo è possibile trovare bidoni arrugginiti, ma anche il pozzo piezometrico attuale, che è totalmente aperto rappresentando perciò un rischio enorme per animali e persone che inavvertitamente possono caderci, mettendo a rischio la propria incolumità. Insomma, una situazione davvero gravissima che sottolinea quanto Enel faccia davvero per preservare il territorio. Il coordinamento, ovviamente, si è prontamente allertato ed ha invitato il materiale fotografico comprovante lo stato dei fatti. 





Al momento quello che ci preme sottolineare è lo stato in cui versano le strutture che attualmente fanno capo ad Enel. Siamo fermamente convinti che nonostante le promesse che il colosso energetico viene a fare per convincerci della bontà e della tutela dell’ambiente che interesserà i nostri territori dopo la realizzazione della nuova centrale, il risultato di quello che è già avvenuto, ci impone la massima attenzione. Per questo motivo, oltre a chiedere l’immediata rimozione di questi oggetti, restiamo fortemente contrari ad ulteriori scempi al nostro paesaggio".





Nessun commento: