ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Krejcikova regina di Londra l'azzurra Paolini battuta 2-1 - Biden a Detroit: "Correrò io e vincerò ancora"- Braccianti ridotti in schiavitù, maxi sequestro a due caporali -

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Avvisi fiscali post-termini con proroga Covid, proteste utenti- Abruzzo ancora nella morsa del caldo, sfiorati i 43 gradi - Incidente stradale in Marsica, morto uno dei braccianti- Da La Russa a Schlein in campo per la Partita del Cuore a L'Aquila -

Sport News

# SPORT # Jasmine Paolini è la prima italiana di sempre a qualificarsi per una finale di Wimbledon- Olanda battuta 2-1 al 90esimo la finale è Inghilterra-Spagna - Sinner si cancella da Atp Bastad "Devo riposare"- L'Ovidiana Sulmona porta in biancorosso Liberato Filosa-

IN PRIMO PIANO

"CALDO PAZZESCO IN ABRUZZO!!! BERNARDI: ETA TUTTO PREVISTO"

L'AQUILA - "È un caldo che molti abruzzesi non hanno mai sperimentato quello che sta caratterizzando il vissuto di questi giorni. M...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

giovedì 1 febbraio 2024

LUCIANO D’AMICO INCONTRA GLI OPERATORI DEL PORTO DI ORTONA “SISTEMA PORTUALE D’ABRUZZO NODO STRATEGICO, NON C’È SVILUPPO ECONOMICO SENZA UN’ADEGUATA RETE INFRASTRUTTURALE”


ORTONA - “È necessario intervenire sulle infrastrutture portuali con attenzione costante e con una visione a lungo termine, che guardi anche allo sviluppo economico” lo ha affermato Luciano D'Amico, Candidato alla presidenza di Regione Abruzzo di Patto per l’Abruzzo, al margine dell’incontro avvenuto questa mattina a Ortona con le lavoratrici, i lavoratori e alcuni componenti del Comitato Porto. Presente all’incontro anche la candidata al Consiglio regionale Cristiana Canosa.
“Una Politica di sviluppo – continua D’Amico - richiede anche una rete infrastrutturale adeguata. Il sistema portuale d’Abruzzo e il porto di Ortona, rappresentano nodi strategici per rilanciare lo sviluppo economico dell’intera regione. L’Abruzzo è una regione in cui il settore manifatturiero incide per il 28% nel PIL regionale e che movimenta, per volumi ingentissimi, sia materie prime e semilavorati in entrata, sia prodotti finiti in uscita.  Non è pensabile, quindi,  che  resti competitiva senza un’infrastruttura portuale adeguata a queste grandi movimentazioni. Se vogliamo restare competitivi, se vogliamo che il nostro sistema economico viva una nuova fase di sviluppo, è necessario dotare la regione delle infrastrutture essenziali e tra queste risiede sicuramente un sistema portuale di assoluto rilievo” conclude.




Nessun commento: