ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Houthi, "missili su Eilat e nave Usa nel Mar Rosso"- Kiev, respinto nella notte massiccio attacco russo - Alta tensione Israele-Houthi. Abbattuto missile nel Mar Rosso - Spara per il chiasso ad una festa di laurea e ferisce tre giovani. Viene denunciato, poi si suicida-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Barca affonda a Ortona, diportisti salvati da Capitaneria- Sindacati Polizia Pescara, sempre meno uomini, serve svolta- Patto per l'Abruzzo, 'no' a legge mancia con fondi a pioggia -

Sport News

# SPORT # Calciomercato Pescara: priorità terzino destro. Oltre ad Accardi gradito a Baldini, piacciono anche Leo del Crotone e Salvo del Messina. In attacco, almeno per ora, sicuro di restare Tommasini-

IN PRIMO PIANO

"LA NOTTE DEI SERPENTI: MARSILIO, UN SUCCESSO STRAORDINARIO GRAZIE AL MAESTRO MELOZZI"

PESCARA VIDEO - “Siamo estremamente soddisfatti di questa seconda edizione della Notte dei Serpenti sia per il grande successo di pubblico ...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

martedì 23 gennaio 2024

ANGELILLI: "SULLA SANITÀ NON SI SALVANO NEPPURE LE APPARENZE"

SULMONA - "Ha dell' incredibile la notizia che vede protagonista la Asl 1 L'Aquila- Avezzano - Sulmona. Se dovesse avere conferma la lettera con cui il direttore generale Fernando Romano chiede l'intervento dell'esercito per garantire il servizio di  "continuità assistenziale" ( ex Guardia medica) per Pescasseroli, Pescocostanzo e Castel di Sangro, appare del tutto evidente una ammissione di inadeguatezza e di  incapacità da parte della stessa Asl  che, chiedendo l'intervento dell'Esercito che ha il compito istituzionale di intervenire qualora richiesto, in caso di pubbliche calamità e in altri casi di straordinaria necessità ed urgenza, ha messo a nudo la vera "strategia" che si vuole adottare per fare fronte al famoso problema delle cure in Alto Sangro: provare a "calmare gli animi" di chi in queste settimane sta rivendicando il diritto alle cure e alla salute,   facendo si intervenire l'Esercito, ma solo, pare, per i prossimi tre mesi. Guarda caso il lasso di tempo in cui in Abruzzo si sta procedendo con la campagna elettorale.  Ma noi cittadini e amministratori delle aree interne, a dispetto di quanto sembra pensare la dirigenza Asl, non siamo così ingenui e non ci faremo prendere in giro. Non più! Continueremo a fare sentire la nostra voce e a protestare assumendoci la responsabilità di trovare soluzioni valide quando gli abruzzesi, alle elezioni del prossimo 10 marzo, ci daranno la loro fiducia. Quello che serve alle aree interne non solo soluzioni tampone ma risposte certe e a lungo termine perché con la salute delle persone non si scherza!"

Nessun commento: