ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - L'ex portiere della Juventus Stefano Tacconi operato all'ospedale Molinette di Torino- Meloni: "Accordo al G7 su asset russi, non è una confisca"- Dopo la rissa alla Camera, opposizioni sul piede di guerra Martedì in piazza a Roma- Meloni: "Il vertice darà risultati" Sullivan: "L'aborto? Biden non cede sui valori"- I

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Spuntano coltelli nella rissa, sei giovani arrestati all'Aquila- Danni da Peronospora, sindaci chiedono alla Regione 80 milioni e aiuti dal Governo - Asl Chieti, strategia in 5 mosse per 'recuperare' 20 milioni - Violenze in centro all'Aquila, forze di polizia più visibili- Blitz dei carabinieri a Sulmona: serre di cannabis e 55g di cocaina, arrestato musicista 32enne -

Sport News

# SPORT # Thiago Motta è il nuovo allenatore della Juventus - Buffon: "L'Italia sottostimata ma è molto competitiva"- Via libera per il Taranto a Castel di Sangro- Il Napoli in ritiro a Castel di Sangro dal 25 luglio-

IN PRIMO PIANO

TAGLIO DEL NASTRO PER L'INFOPOINT DELLA GIOSTRA CAVALLERESCA DI SULMONA

SULMONA VIDEO - In via Antonio De Nino, (negli spazi della ex cartoleria Brugnera), è stato inaugurato  il primo Infopoint della Giostra ca...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

lunedì 8 maggio 2023

"POPOLI, RISULTATI CONSULTAZIONE PER CAMBIO NOME: L’AMMINISTRAZIONE NON RIESCE A COINVOLGERE PIÙ DEL 30% DELL’ELETTORATO, FLOP ALTRO CHE SCELTA EPOCALE"

POPOLI - "Come volevasi dimostrare l'approssimazione, l'arroganza, la fretta, la regolamentazione confusa, e il mancato rispetto delle regole democratiche hanno bruciato la scelta 'epocale' del cambio del nome della nostra comunità.  E’ evidente, come abbiamo denunciato, che la scelta da parte amministratori di una Consultazione invece che del Referendum ha fatto vivere ai cittadini l’evento come un’imposizione e non di una scelta condivisa. E così non si è superato il 30% di partecipazione nonostante lo sfruttamento ossessivo della forza propulsiva dell’argomento termale. Quindi fine della Luna di miele e questo aggraverà la condizione di crisi dei nostri territori.Intanto, rileviamo che mentre gli amministratori popolesi si trastullano con le denominazioni, Manoppello annuncia un ricorso al tar del Lazio contro il raddoppio ferroviario e la Snam sta cominciando ad occupare i terreni per costruire un passaggio in tunnel della condotta del metanodotto che metterà a rischio le risorgive del Pescara e le Captazione Gran Guizza. Risolveremo tutto col nome e con le terme? Quali atti concreti sta facendo l'amministrazione comunale in merito?Vedremo se ciò verrà messo a punto conseguentemente nel prossimo consiglio comunale dove dovrebbe avvenire la delibera di una decisione".
                                                                                                                        
F.to Antonio De Luca, Gianni Natale, Giovanni Diamante
   

1 commento:

Anonimo ha detto...

Francamente, mi sembra propria una cosa senza capo né coda. Come si può pensare che il solo cambio del nome della città possa portare benefici economici, turismo termale e, complessivamente, un miglioramento delle condidelle condizioni di vita dei cittadini? E poi, se ik 70% circa degli aventi diritto al voto si è astenuto dal partecipare, non mi pare che per questo insensato progetto non ci siano neanche i numeri richiesti. Quindi è tutto sbagliato, ma da NON rifare.