news

---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Ecatombe in Turchia e Siria Erdogan nei luoghi del sisma- Mattarella, Benigni e Ferragni nella prima serata di Sanremo- Sono oltre 6.200 le vittime del terremoto. 'Ad Aleppo una catastrofe, serve tutto'- Oltre 5mila morti, si scava tra le macerie. Biden chiama Erdogan. Disperso un italiano-

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

IN PRIMO PIANO

PROROGA TRIBUNALI ABRUZZESI, FINA: “ORA CONDIVIDERE PROPOSTA PER RIAPERTURA DEFINITIVA”

L'AQUILA - “L’approvazione in Commissione Affari costituzionali e Bilancio del Senato, in seduta congiunta, della proroga per i tribunal...

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 4 gennaio 2023

RICOSTRUZIONE CENTRO ITALIA, FINA A GASPARRI: “LEGNINI SERIO E COMPETENTE, VERIFICHEREMO NEOCOMMISSARIO CASTELLI CHE NON INIZIA BENE”

L'AQUILA - “Gasparri definisce Giovanni Legnini come Commissario del sisma del centro Italia ‘inadeguato’”: inizia così la dichiarazione del senatore Michele Fina, segretario del Partito Democratico abruzzese.Fina prosegue: “Evidentemente non ha letto le dichiarazioni e le richieste di decine di amministratrici e amministratori di ogni parte politica, le associazioni di cittadini colpiti dal terremoto e, in ultimo, le dure parole di monsignor Renato Boccardo, Vescovo di Norcia-Spoleto, il quale, tra le altre cose dice: ‘La non riconferma di Giovanni Legnini alla guida della Struttura commissariale per la ricostruzione post sisma è uno schiaffo alle popolazioni terremotate. Credo che l’operazione sia figlia di una politica scellerata e di basso livello che passa sopra le teste della gente. Il Governo ci spieghi il senso di questi avvicendamento, visti i risultati ottenuti in questi anni dal commissario Legnini. Legnini ha dimostrato di essere persona seria e capace. La sua sostituzione offende le differenze dei cittadini’. Il prode Senatore Gasparri potrebbe, se non altro, rispondere a questo legittimo interrogativo. Spero non voglia considerare anche sua Eccellenza il Vescovo come un esponente del PD attaccato alle poltrone. Tra l’altro, è utile ricordare che l’appartenenza politica di Giovanni Legnini ha lasciato il passo, nel suo percorso istituzionale, ad una funzione sopra le parti fin dalla sua nomina a Commissario. Non a caso, pur non essendo incompatibile, Legnini contestualmente si è dimesso da consigliere regionale e in questi ultimi tre anni non ha mai partecipato ad iniziative di parte, non si è più iscritto ad un partito ed ha svolto la sua funzione con riconosciuta imparzialità. Se quello che dico non è vero potranno smentirmi il Sindaco dell’Aquila o gli altri esponenti di Fratelli d’Italia che hanno avuto modo di collaborare con lui; mi fido della loro onestà intellettuale. D’altra parte anche le dichiarazioni di queste ultime ore riconoscono la serietà e la competenza che Legnini ha sempre dimostrato. Sulla competenza del neocommissario Castelli invece verificheremo. Intanto, nel suo post di ringraziamento a Giorgia Meloni su Facebook, si propone una collaborazione con i presidenti di Regione dimenticandone uno, quello della Regione Lazio. Direi che cominciamo bene”.


Nessun commento: