news

---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Cucchi da cospito: 'Condizioni allarmanti' Delmastro attacca il Pd- Pallone spia cinese sorvola una base americana con missili nucleari- Soccorso un barcone di migranti, a bordo 8 cadaveri- Armi puntate, Roby Facchinetti rapinato nella villa a Bergamo-

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

IN PRIMO PIANO

AGGREDISCE LA MADRE CON UNA MAZZA DA BASEBALL: 40ENNE ARRESTATO

AVEZZANO - " Aggredisce e maltratta l’anziana madre, queste le contestazioni mosse nei confronti di un 40enne avezzanese, con alle spa...

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - CENTROABRUZZONEWS

lunedì 12 dicembre 2022

MINI NAJA VOLONTARIA. UNARMA: “PROVVEDIMENTO SUPERFLUO, SI INVESTA PRIMA SUL PERSONALE DELLE FORZE ARMATE”

ROMA - "Il presidente del Senato La Russa con la mini-naja sta facendo un re-branding di un disegno di legge che non considera né i bisogni dei militari, né tantomeno quelli del Paese a distanza di 40 anni da quando il testo fu proposto” – è duro il commento di Antonio Nicolosi, segretario generale di Unarma, sindacato dell’Arma dei Carabinieri, dopo aver appreso della volontà di reintrodurre della leva volontaria – “La proposta prevede 40 giorni di leva nelle caserme per i giovani dai 18 ai 25 anni, con una serie di incentivi per chi aderisce: perché non destinare invece risorse a quelle stesse caserme che dovrebbero ospitarli e che la politica ha smantellato per anni? Il senatore ci sobbarca della responsabilità della formazione, dimenticando che sottrarre personale al comparto per istruire ha un costo, così come hanno un costo gli aumenti stipendiali del personale militare e di polizia su cui il Governo tace” – prosegue Nicolosi – “Il comparto difesa e sicurezza non è un ente formatore, né un centro per l’impiego, ma una diramazione delle istituzioni: anziché proporre stage estivi tra le nostre fila, sarebbe il caso di investire sul personale qualificato e sui loro diritti se davvero il Presidente La Russa ha a cuore gli  interessi delle divise”.

Nessun commento: