news

---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Trovato il corpo di Yana. In carcere l'ex fidanzato- Nordio: 'Non c'è la possibilità di modificare il 41bis'- L'agguato al giovane di Alatri, 'Ci sono due sospettati'- Trovata morta una ragazza all'università Iulm di Milano- Feroci scontri a Bakhmut 'I russi uccidono chiunque'-

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

IN PRIMO PIANO

ECCELLENZA: IL SAMBUCETO BATTE AI RIGORI L'AQUILA E VINCE LA COPPA ITALIA

SULMONA - "Il Sambuceto vince la Coppa Italia di Eccellenza, battendo ai rigori 7 - 5  L’Aquila, nella finale giocata al “Pallozzi” di ...

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - CENTROABRUZZONEWS

lunedì 12 dicembre 2022

L’AQUILA, DIALISI: 16 TELEVISORI IN DONO DAGLI ALPINI

L’AQUILA – "Apparecchi già installati.16 televisori di ultima generazione donati dagli alpini al reparto dialisi dell’ospedale di L’Aquila. L’atto di generosità è del gruppo alpini di L’Aquila ‘Michele Jacobucci’ che sabato scorso ha consegnato gli apparecchi tv alla direttrice del reparto dialisi, Marilena Tunno, affiancata dalla collaboratrice Daniela Flamini.
Erano presenti, per il gruppo alpini, Antonio Alfieri, Gianfranco De Simone, Carlo Aternini insieme a Salvatore Lombardi, amico degli alpini
Una donazione che, oltre a ribadire lo spirito di altruismo che anima da sempre le penne nere, si traduce in un beneficio per i pazienti in cura al reparto e si inquadra nel processo di umanizzazione della sanità che tende ad alzare la qualità della vita degli assistiti. I 16 televisori sono stati già montati dagli stessi alpini all’interno delle stanze in cui si svolgono le lunghe sedute di dialisi per i pazienti che soffrono di insufficienza renale. Grazie all’intrattenimento tv, chi si sottopone al trattamento dialitico potrà alleggerire il peso delle sedute che durano ore e che devono essere ripetute più volte a settimana.
Altri 3 televisori sono stati donati alla Dialisi da alcuni residenti di Barisciano, amici di un paziente deceduto. Gesti di liberalità che contribuiscono a migliorare i livelli dell’assistenza e che sono di riconoscenza e supporto al lavoro degli stessi operatori sanitari".



































 

Nessun commento: