news

---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Artemis 1, la capsula Orion in orbita a 80.500 km dalla Luna- Opzione donna non cambia, salta il legame con i figli- Donne, il 75% vittima di partner. Onu: 'Siamo tutti femministi'- Il 75% vittima di partner o ex. 'Educare all'eguaglianza'- Mattarella: 'E' aperta violazione dei diritti umani'- Gas, 'Sgombrato il campo dall'ipotesi cap a 275 euro'-

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - CENTROABRUZZONEWS

sabato 22 ottobre 2022

"IL METEO DI OTTOBRE TROPPO ANOMALO. SICCITÀ E TEMPERATURE "PAZZE" STANNO CARATTERIZZANDO L'AUTUNNO 2022"

"NELLO STESSO GIORNO IN ABRUZZO 33°C DI DIFFERENZA TRA LA MINIMA DI PESCOCOSTANZO E LA MASSIMA DI SULMONA" L'AQUILA - "Stress pluviometrico e temperature bizzarre stanno caratterizzando il meteo di questi ultimi tempi.Un periodo di siccità che in alcune zone dell'Abruzzo, come la Valle Peligna, campeggia inesorabilmente da molti mesi sta  facendo da contraltare a giornate scandite da temperature davvero incredibilmente alte seppur contrapposte tra loro.Nella giornata di ieri, ad esempio, si sono registrati a Pescocostanzo -6°C di minima mentre nello stesso giorno a Sulmona di gradi centigradi se ne segnalavano 28 di massima.Stiamo parlando, seppur riferito a realtà geografica impostate in maniera diversa, di ben 33 gradi di differenza.La causa di tutto questo, così come affermato meteorologo aquilano Stefano Bernardi nella diretta fb di ieri sera mandata in onda anche per presentare il nuovo palinsesto previsionale di L'Aquila meteo ( https://fb.watch/gjiWs9fOox/ ), sarebbe da ricondurre ad una anomalia barica che sta caratterizzando da molti mesi a questa parte ed  in maniera più o meno incontrastata il tempo in Abruzzo.Secondo il meteorologo nostrano un possibile reset barico potremmo averlo solo, guardando ai dati provenienti dai centri di calcolo mondiali, a dicembre.
Questo significherebbe, al netto di possibili quanto auspicabili (arrivati a questo punto) rotture temporanee dell'assetto previsto, siccità ad oltranza.  




Considerando che l'autunno è notoriamente la  stagione serbatoio dell'anno ci sarebbe da dover correre ai ripari per garantire la disponibilità di acqua?
Questo non è dato saperlo.
Di certo è che sta piovendo molto poco nella regione verde d'Italia.
Nulla è servito insomma l'immane quantità di acqua caduta a macchia di leopardo qua e là per l'Italia e che ha provocato solo distruzione ( vedasi Marche,  e Salento).
Quella che sta mancando è una distribuzione uniforme delle pioggie sull'intero territorio italiano.
 Una situazione questa che, come detto, potrebbe caratterizzare negativamente il prosieguo dell'anno inteso in senso meteorologico.
L'unica nota positiva se così si può dire è data dalla distanza con la quale le temperature si stanno mantenendo, a volte anche di 10 °C, sulla media trentennale.
In un periodo in cui il prezzo del gas  è alle stelle potremmo dire che almeno questo come dato non è così male.




Attenzione però al Mediterraneo tenuto molto caldo proprio dal perdurare di questa situazione poiché, nel caso di arrivo di un cambiamento pressorio e di correnti di diversa estrazione, potrebbe riservare davvero brutte sorprese.
Della serie: non abbassiamo la guardia e lo dico  in tutti i sensi!"
Così conclude il metereologo Bernardi.

Nessun commento: