---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Si tratta su tasse e pensioni. I sindacati vedono Draghi- Manovra al rush finale, sale la tensione sulle pensioni- Stretta sui monopattini. Riparte l'ecobonus per l'auto- 'Eitan deve tornare in Italia'. Il nonno annuncia ricorso- L'Ema avvia l'esame della pillola contro il Covid- Locatelli, per vaccinati J&J probabile altra dose- Pensioni, scontro Lega-Pd Verso la manovra giovedì- E' braccio di ferro su pensioni e tasse-

news

PRIMO PIANO

NOZZE D’ARGENTO FESTEGGIATE IL PROSSIMO WEEK-END PER LA RISERVA MONTE GENZANA-ALTO GIZIO

PETTORANO SUL GIZIO - Nozze d’argento festeggiate il prossimo week-end per la Riserva Monte Genzana-Alto Gizio che ha la sua base operativa...

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

CANALE DIRETTA STREAMING - CORDESCA 2021 FINALE

mercoledì 1 settembre 2021

VIAGGIO ALLA RISCOPERTA DI CARAVAGGIO NEI GIARDINI DELL’EX ARSSA

AVEZZANO - Giovedì 2 settembre, alle 19, Lectio magistralis di Vittorio Sgarbi .Viaggio alla riscoperta di Caravaggio nei giardini dell’ex Arssa: mattatore della serata all’insegna di arte e cultura nel cortile nobile di palazzo Torlonia,  giovedì 2 settembre, alle 19, Vittorio Sgarbi. Il professore salirà in cattedra con il suo nuovo libro Ecce Caravaggio, per far vivere al pubblico, nell’evento moderato dal giornalista Raffaele Castiglione Morelli, un viaggio avventuroso ed entusiasmante nei labirinti, rivalità, furbizie che hanno accompagnato la riscoperta di Michelangelo Merisi. “Avezzano estate 2021 è musica, spettacolo, arte e cultura. L’evento con Sgarbi è una chicca del cartellone”, afferma l’assessore alla cultura, Pierluigi Di Stefano, “poiché è riuscito nel tempo ad avvicinare il grande pubblico all’arte, con la sua capacità di narrare, spiegare e far amare le grandi opere. È un onore averlo ad Avezzano per poter vivere la cultura in presa diretta. Sono certo che i nostri concittadini sapranno apprezzare”. Con questo libro Sgarbi non solo dà conto in modo molto sistematico e documentato dell’ultimo straordinario ritrovamento caravaggesco, l’Ecce Homo, ma riaccende il dibattito sul grande artista, a partire dalla mostra curata da Roberto Longhi a Palazzo Reale di Milano nel 1951, vero atto di rinascita di Caravaggio dopo una damnatio memoriae durata circa tre secoli.  Ogni stagione ha il suo Caravaggio e questa sembra la più propizia dopo l’apparizione dell’Ecce Homo a Madrid. L’8 aprile, infatti, avrebbe dovuto essere battuto all’asta, nella casa Ansorena, un dipinto che figurava nel catalogo con il titolo La Coronacìon de espinas, attribuito ad artisti minori della cerchia di José de Ribera. Secondo alcuni critici, tra cui Maria Cristina Terzaghi, tra i massimi esperti del Merisi e docente all’Università Roma Tre, l’opera sarebbe in realtà un Ecce Homo di Caravaggio.  


Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :