---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Manovra al rush finale, sale la tensione sulle pensioni- Stretta sui monopattini. Riparte l'ecobonus per l'auto- 'Eitan deve tornare in Italia'. Il nonno annuncia ricorso- L'Ema avvia l'esame della pillola contro il Covid- Locatelli, per vaccinati J&J probabile altra dose- Pensioni, scontro Lega-Pd Verso la manovra giovedì- E' braccio di ferro su pensioni e tasse-

news

PRIMO PIANO

NOZZE D’ARGENTO FESTEGGIATE IL PROSSIMO WEEK-END PER LA RISERVA MONTE GENZANA-ALTO GIZIO

PETTORANO SUL GIZIO - Nozze d’argento festeggiate il prossimo week-end per la Riserva Monte Genzana-Alto Gizio che ha la sua base operativa...

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

CANALE DIRETTA STREAMING - CORDESCA 2021 FINALE

mercoledì 29 settembre 2021

CARCERI: SINDACATI IN STATO AGITAZIONE, 'E' EMERGENZA, MINISTERO INTERVENGA'

SULMONA - Manifestazione nazionale di protesta. ''La stragrande maggioranza delle  organizzazioni sindacali del personale del Corpo di Polizia  Penitenziaria, rappresentativa del 95% del personale, ha registrato  un'inaccettabile inerzia del ministero della Giustizia e del  Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria rispetto alla  gravissima emergenza delle carceri, soprattutto in relazione alle  aggressioni subite dai poliziotti penitenziari e, in particolare,  rispetto ai recenti eventi critici verificatisi a Firenze Sollicciano  e Frosinone''. Lo sottolineano in una nota unitaria Sappe, Osapp, Uil  Pa, Sinappe, Uspp, Cisl, Cgil Fp.Secondo le stesse organizzazioni, ''la politica penitenziaria sta  compromettendo seriamente l'ordine e la sicurezza degli istituti  penitenziari purtroppo a discapito dell'incolumità fisica e  psicologica del personale della polizia penitenziaria''. ''Le condizioni di estremo disagio risentite dai colleghi e la grave compromissione  della sicurezza degli istituti penitenziari, ancor più aggravate da  una intollerabile compressione delle relazioni sindacali, hanno  costretto queste rappresentanze ad indire lo stato di agitazione del  personale e ad interrompere tutte le trattative a livello nazionale,  di provveditorato e in ogni istituto penitenziario - concludono - In  assenza di urgentissimi interventi, la mobilitazione del personale  culminerà con una manifestazione nazionale di protesta''.   

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :