ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Per i Ponti 16 milioni di partenze e 5,5 miliardi di spesa - Israele, ondata di attacchi in Libano dopo lancio di razzi - Via libera dell'Eurocamera al Patto di stabilità, lo votano solo 4 italiani. Gentiloni: "Un buon compromesso"-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Consiglio Abruzzo: Alessandrini, il piano di Marsilio è sconcertante - Detenuto tenta di evadere dall'ospedale di Teramo- A14: apre al traffico la nuova galleria Colle Marino - Patente B, in Abruzzo 4 bocciati su 10 alla teoria nel 2023 -

Sport News

# SPORT # Risultati calcio a 5 SULMONA FUTSAL, SCONFITTA DI MISURA A TERZIGNO (4 - 3): SABATO IL RITORNO

IN PRIMO PIANO

RESISTERE PEDALARE RESISTERE, UNA PEDALATA NEI LUOGHI DELLA RESISTENZA A SULMONA

SULMONA - "Giovedì 25 aprile ritorna l’annuale appuntamento per la festa della Liberazione con Resistere Pedalare Resistere, una pedala...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

venerdì 1 dicembre 2017

CASAPOUND ITALIA SCENDE NUOVAMENTE IN PIAZZA A SULMONA

SULMONA - Ad una settimana dal corteo regionale di Chieti, CasaPound Italia scende nuovamente in piazza a tutela dei diritti degli abruzzesi: sabato 2 dicembre il movimento sarà presente a partire dalle ore 18 in Piazza XX Settembre per un presidio volto a sensibilizzare i cittadini sulla vera e propria opera di spoliazione di risorse della Valle Peligna e delle aree interne della Regione in atto nel corso degli ultimi anni. Presenti assieme al responsabile cittadino del movimento, Giovanni Bartolomucci, il coordinatore regionale Simone Laurenzi, il portavoce abruzzese Vincenzo Artese.
“Questo sabato saremo in piazza, per ribadire che gli abruzzesi non accettano la morte del proprio territorio ad opera di una classe politica che ha fatto dell’Abruzzo interno la pedina sacrificale di un gioco politico”. Così in una nota Giovanni Bartolomucci.
“Sono ormai anni che Sulmona è sotto attacco – prosegue Bartolomucci – servizi essenziali per la vita della comunità, quali il tribunale e l’Ospedale, sono minacciati di chiusura o di tagli che ne minerebbero il funzionamento, mentre la progettata bretella ferroviaria, assieme alla mancata esecuzione di lavori sulla A24, rischiano di vedere la nostra città tagliata dalle grandi arterie dei trasporti”.
“Queste politiche – prosegue Bartolomucci – hanno un mandante, l’Unione Europea che ha imposto alla nostra nazione politiche di austerità, e degli esecutori materiali, una classe politica locale che ha scelto di non ribellarsi e di sacrificare sull’altare dell’austerità le aree interne. E gli effetti di queste politiche sono sotto gli occhi di tutti: il tessuto economico e produttivo della Valle Peligna, un tempo solido, è stata smantellato in pochi anni, senza che nessun amministratore si esprimesse a sua difesa, e la nostra terra sembra ormai destinata ad un futuro di abbandono e sottosviluppo, cui molti specie tra i più giovani scelgono di sfuggire con l’emigrazione. Contro questo disegno imposto al nostro territorio, è tempo che il territorio esprima una classe politica fatta non di esecutori di ordini di partito ma di combattenti interessati al bene della nostra gente, e noi di CasaPound Italia siamo certi di trovare in questa lotta il supporto dei cittadini”.