ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Israele attacca l'Iran con i droni, Teheran minimizza e avverte:"Non fate altri errori"- L'Iran, "attacco fallito, droni abbattuti e nessuna vittima"- L'Ue: "Le misure dell'Italia sull'aborto non rientrano nel Pnrr" - Attacco di Israele contro l'Iran, colpita una base a Esfahan- Petrolio in netto rialzo sul Medio Oriente ma sotto i 90 dollari - Kiev: "Abbattuto un bombardiere russo. Per la prima volta dall'inizio dell'invasione"- Il prezzo del gas apre in netto rialzo a 33,8 euro-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Neve in ritardo, impianti restano chiusi in Alto Sangro- Rettore L'Aquila, "proteste vanno tollerate"- Neve sui monti d'Abruzzo, ai Piani di Pezza -11.4°C - Rischio pluriclasse scongiurato, vertice all'Ufficio scolastico-

Sport News

# SPORT # Risultati calcio a 5 SULMONA FUTSAL BATTE SAN MARZANO E CHIUDE AL 2° POSTO, PLAYOFF COL TERZIGNO

IN PRIMO PIANO

"PROFETICA PREVISIONE DEL METEOROLOGO BERNARDI. ARRIVATI LA NEVE E IL TEMIBILE E PERICOLOSO GELO TARDIVO"

L'AQUILA - " Lo aveva annunciato in tendenza 15 giorni fa e purtroppo lo si è puntualmente visto materializzare. Stiamo parlando de...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

domenica 12 novembre 2017

FOLLA COMMOSSA AI FUNERALI DI LUIGI DI CESARE

SULMONA – Con il rullo di tamburi e l’applauso della folla si sono chiusi i funerali di Luigi Di Cesare, già capitato del Borgo Pacentrano, morto sabato mattina in ospedale dopo un mese di ricovero presso l’ospedale di Sulmona. Una Chiesa stracolma quella di San Filippo Neri dove sono state officiate le esequie da don Sergio Gabriele che nell’omelia ha sottolineato come “Luigi si è fatto trovare pronto ora con le fiaccole accese, dopo aver vegliato”, riprendendo il vangelo domenicale.
Molta la gente che è rimasta fuori l’edificio di culto che non è riuscito a contenere la folla commossa. Riaffiorano quindi i ricordi di un uomo che ha lasciato il segno per il suo impegno di capitano del Borgo Pacentrano, amico e padre per i ragazzi, instancabile lavoratore e in passato anche dirigente sportivo. Ma per molti Di Cesare resta il grande Capitano, qualcuno lo ha anche ricordato dopo l’uscita dell feretro dalla Chiesa. “Capitano” è stato infatti il grido che ha chiuso un pomeriggio di tristezza per la città.