ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Rivolta nel carcere Beccaria, detenuti barricati- Tre militari della Gdf morti in esercitazione in montagna- De Luca: "Meloni ha comunicato sua vera identità"- Conte: "L'Europa è a un bivio, scegliere tra pace e guerra"- Putin avverte la Nato: "Andate verso la guerra globale"- Houthi attaccano una nave greca al largo dello Yemen-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Stellantis, cig per altri 570 lavoratori ad Atessa - Provincia L'Aquila, al via lavori su Sp 120 e Sp 35 Bis- Danni da peronospora, i sindaci chiedono tempi certi per gli aiuti - Ladri all'Agenzia delle Entrate a Pescara, rubati oggetti dei dipendenti-

Sport News

# SPORT # Il Sulmona futsal è in finale: a Faenza per la A2- Skyrace del Mammut, vincono Forconi e Pallini nella 21km -Il Napoli in ritiro a Castel di Sangro dal 25 luglio-

IN PRIMO PIANO

ALL’ABBAZIA DI SANTO SPIRITO AL MORRONE UNA GIORNATA DI STUDI SUL DIPINTO MURALE DI KURT KNORR

SULMONA - Francesco Sabatini: “La sua firma sul dipinto di Sulmona riempie il vuoto tra il rientro dal fronte orientale e la prigionia iniz...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

venerdì 19 aprile 2024

"GORIANO SICOLI E STORIA ITALICA DEGLI ABRUZZI"


GORIANO SICOLI - "Un vasto rogo di sterpaglie è divampato nel primo pomeriggio di oggi, intorno alle 15.30, nei pressi del Monte Vicchio, sul territorio comunale di Goriano Sicoli, in località Castelluccio. Così riportava il titolo di un giornale online di Sulmona, ove il giornalista dello stesso luogo nel descrivere gli eventi in corso il 17 luglio 2023 ha ricevuto sicuramente il topomonimo del posto interessato, da informazioni  prese dagli abitanti locali. Altrimenti non sembra che Monte Vicchio sia riportato sulle carte geografiche come Monte Prezza, se, insieme sono la stessa montagna. Appare perciò che questa indicazione sia soltanto, e magari, così tramandata dalla antichità, ininterrotta"si legge in una nota giunta in redazione.
L’interesse sorge poiché è acclarato che Monte Prezza è certamente proveniente da Presidium, a  significare un presidio, perciò militare, sulla montagna, e,  a difesa  di Corfinium allora Capitale d’Italia.  Aspetto perciò assolutamente inconfutabile se sono ancora pienamente visibili le fortificazioni in pietra sulla ampia sommità, ora facilmente raggiungibile da entrambi i versanti, anche in Mountain-bike attraversando le piste  a servizio delle pale eoliche tra i comuni di Cocullo,Prezza, e Goriano Sicoli. Però il termine Vicchio, quando in questo caso insieme a Presidium, non arriva da latino Vetus a suggerire Vècchio, onde , per strana ragione, monte dei Vècchi con l’accento grave sulla e, bensì più logicamente da Vitulus cioè Vitello e perciò antica accezione da dove è scaturita la parola Italia come primigenia terra dei vitelli se tuttora vécchio con l’accento acuto sulla e, in non trascorso italiano, intende il vitello. Perciò non è azzardato supporre che l’antico riferimento riguardasse un Presidio Italico e, certamente, Italico contro Roma durante le famose guerre sociali, anche storicamente denominate guerre italiche o guerre marsiche.

La particolarità interessante, risiede non  tanto nell' esito della guerra facilmente individuabile se la Suprema Corte di Cassazione oggi non si trova in Corfinio, ma di più nella dimostrazione che in questi particolari luoghi interni, quando (se queste ipotesi non sono errate) i toponimi sono rimasti tramandati inalterati dall' inizio dei tempi, allora, durante il ripopolamento (storico) dei longobardi, gli stessi non trovarono posti desolati e completamente disabitati e distrutti dai Vandali etc. ma una civiltà romana ancora con  memoria e tradizioni ininterrotte. Questo perché, Antonio De Nino nel cercare di individuare la antica Statulae riportata nella  Tabula Peutingeriana, secondo i suoi scritti, dopo diversi sopralluoghi nel 1879, credette di aver trovato il sito prima nei pressi di Raiano e poi verso Prezza, secondo la distanza in miglia da Corfinio, ma poi trovò le vere rovine in Goriano Sicoli nella fertile contrada che i contadini del posto continuativamente chiamavano, e chiamano “La Statura”.
Perciò è un aspetto da approfondire con , magari, altri studi di persone con maggiori competenze".


 

Nessun commento: