ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Guterres, decisioni dell'Aja vincolanti, siano rispettate - La Corte internazionale di giustizia ordina a Israele di fermare l'offensiva a Rafah - Approvato il decreto salva-casa. Anche la Commissione per i conti dei club sul tavolo-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Da Sulmona a Tropea, il 'mangiaplastica' ora in 121 Comuni- A 80 anni da bombardamento, Avezzano ritrova nomi delle vittime - Lago di Scanno, lavori di messa in sicurezza delle sponde- L'Aquila si prepara ad accogliere lo show acrobatico delle Frecce Tricolori, lo spettacolo che accenderà il cielo aquilano nel fine settimana del 25 e 26 maggio-

Sport News

# SPORT # Skyrace del Mammut, vincono Forconi e Pallini nella 21km - Sulmona Futsal batte Cures 6 - 2 nell'andata della seminfinale - Il Napoli in ritiro a Castel di Sangro dal 25 luglio-

IN PRIMO PIANO

PREMIO BENEDETTO CROCE, ASSEMBLEA CONCLUSIVA A POPOLI TERME DELLE GIURIE POPOLARI

POPOLI - "Le 52 giurie popolari del Premio Nazionale di Cultura Benedetto Croce di Pescasseroli,  XIX edizione, si sono riunite a Popol...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

martedì 18 aprile 2023

COGESA: REVOCA DELL'AMMINISTRATORE UNICO GERARDINI

SULMONA - "I sottoscritti  prendono atto del Decreto con il quale il Tribunale Ordinario di L’Aquila – Sezione Specializzata in materia d’impresa ha respinto l’istanza di approvazione della delibera dell’assemblea ordinaria  del 30.12.2022 con la quale si era proceduto alla revoca del Consiglio di Amministrazione di Cogesa e alla nomina, quale Amministratore Unico, del Dott. Franco Gerardini. Gli scriventi, pur non nascondendo l’amarezza per il contenuto del pronunciamento giudiziario, ritengono di dover evidenziare che dal decreto in argomento si rileva chiaramente la piena validità delle procedure che avevano portato l’assemblea alla adozione della  delibera del 30.12.2022 e l’infondatezza delle censure, in termini di legittimità, riguardo alla mancanza del “quorum” necessario ai fini della  costituzione dell’assemblea  e ai fini dell’adozione della delibera di revoca del CDA, così come è stata chiarita la validità della convocazione dell’assemblea.Pertanto, non si era trattato affatto di un “colpo di mano” ma di una decisione consapevole, adottata allo scopo di rimediare al disastro finanziario del Cogesa e ispirata dalla volontà di affidare, ancorchè per tempo limitato, la gestione della Società ad un professionista  di elevata professionalità e specifica competenza nel settore dei rifiuti.
La scelta operata dal Tribunale, che si rispetta ma non si condivide, impone comunque l’esigenza di perseverare, al fine di scongiurare il fallimento della Società, nella strategia di dotare il Cogesa di una “governance” in possesso dei necessari requisiti di competenza, affrancata dai condizionamenti della lottizzazione politica che ha determinato il disastro di Cogesa e che continua ad imperversare nell’esclusivo intento di  perpetuare una gestione  inefficace ed inefficiente.
Si ribadisce l’esigenza di inaugurare una nuova e diversa politica dei rifiuti, con particolare riferimento ai disagi arrecati  al territorio che ospita l’impianto e alla popolazione che vi risiede.
La trasmissione degli atti alla competente Procura della Repubblica da parte del Tribunale di L’Aquila, oltre alle richieste già avanzate dalla Corte dei Conti, suona quale ulteriore campanello di allarme e conferma le critiche e i rilievi da noi mossi  durante la gestione degli ultimi anni.
I sottoscritti esprimono sentita e non convenevole gratitudine al Dott. Franco Gerardini che, con sensibilità, dedizione ed intelligenza, in poche settimane di lavoro prestato in termini di assoluta gratuità,  ha posto in essere atti fondamentali per il risanamento finanziario della Società  attraverso il recupero di crediti, la stipula di convenzioni scadute da tempo e non rinnovate e la conclusione di progetti da lungo  tempo seppelliti nei cassetti della Società. Lo stesso ha agito a tutela dell’impianto e della salute dei cittadini, contestando la pessima qualità dei rifiuti conferiti dalla Città capoluogo". 


Sindaco di Sulmona                        Gianfranco Di Piero
Sindaco di Pratola Peligna            Antonella Di Nino
Sindaco di Pacentro                       Guido Angelilli
Sindaco di Pettorano sul Gizio      Antonio Carrara
Sindaco di Roccapia                       Pasquale Berarducci
Sindaco di Acciano                         Fabio Camilli
Sindaco di Cansano                         Luca Malvestuto
Sindaco di Pescocostanzo                  Roberto Sciullo
Sindaco di Tornimparte                      Gianmario Fiori
Sindaco di Castiglione a Casauria     Biagio Petrilli
Sindaco di Vittorito                        Carmine Presutti

Nessun commento: