ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - La Camera Usa vota oggi gli aiuti per Ucraina e Israele - Gli sprechi della P.a valgono in Italia 500 miliardi di euro - Bombardata una base militare filo-iraniana in Iraq, un morto - Operaio morto stritolato nel Milanese - Mosca, nella notte abbattuti 50 droni ucraini - Israele attacca l'Iran con i droni, Teheran minimizza e avverte:"Non fate altri errori"- L'Iran, "attacco fallito, droni abbattuti e nessuna vittima"-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Uccise per una bevuta negata, confermato l'ergastolo a 31enne- Disabile si lancia con il paracadute, l'impresa di un 52enne - Comune Sulmona ricorre al Consiglio di Stato contro metanodotto- Neve in ritardo, impianti restano chiusi in Alto Sangro-

Sport News

# SPORT # Risultati calcio a 5 SULMONA FUTSAL BATTE SAN MARZANO E CHIUDE AL 2° POSTO, PLAYOFF COL TERZIGNO

IN PRIMO PIANO

LO SPORT PARALIMPICO VERSO PARIGI 2024, CONVEGNO CONVIVIALE DEL PANATHLON DI SULMONA

SULMONA VIDEO - " Il Panathlon Club Sulmona ha inaugurato le attività del nuovo biennio con una conferenza-conviviale dal titolo evoca...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

martedì 12 dicembre 2017

"METANODOTTO, PRESENTI 14 FAGLIE SUL PERCORSO. IL RISCHIO SISMICO SOTTOVALUTATO DALLA SNAM"

VIDEO INTERVISTA FRANCESCO AUCONE
SULMONA –  "Sono quattordici le faglie nel percorso del tracciato da Sulmona a Foligno e la Snam ha sottovalutato il rischio sismico". E’ il dato che è venuto fuori questo pomeriggio a Palazzo San Francesco nell’incontro promosso da AltreMenti e dai comitati cittadini per l’ambiente con il geologo Francesco Aucone sul rischio sismico che deriverebbe dalla realizzazione della centrale e del metanodotto Snam. Giovedì 14 dicembre a Roma è in programma il nuovo vertice istituzionale col Ministero ma il fronte del no vuole arrivare pronto all’appuntamento e ripartire proprio dalla valutazione del rischio sismico.
Secondo il geologo la Snam avrebbe sottovalutato il rischio sismico dal punto di vista ambientale e strutturale, utilizzando accelerazioni più basse rispetto a quelle reali, prodotte da un’onda sismica. “La mia perizia è consistita nella valutazione delle analisi fatte dalla Snam – ha precisato il geologo – ho consultato una serie di documenti ufficiali reperibili anche sui siti ufficiali governativi, ho posto attenzione quindi ad alcuni elementi tecnici che spiegano come la valutazione della Snam è stata fatta. Dalla considerazione di questi elementi ho scoperto che da parte loro il rischio sismico è stato sottovalutato, perché la Snam ha utilizzato un approccio non adeguato ad un’opera strategica come il gasdotto. Ha utilizzato invece un approccio più semplificato e non un approccio più scientifico e complesso, che va sotto il nome di risposta sismica”. All’incontro erano presenti diversi amministratori del territorio peligno.